Iran, marito condannato a regalare rose

Copyright (c) 123RF Stock Photos

La donna, una 27enne di Teheran, teneva tanto a questa premura del marito da aver richiesto come dote almeno 777 rose, da ricevere in dono nel corso del matrimonio.

 Ma il marito ha presto dimenticato la promessa e così la donna si è rivolta al giudice chiedendo il divorzio. In Iran il marito è tenuto a consegnare alla sposa la dote pattuita e, in caso di mancata consegna, la donna può ottenere il divorzio, mentre il trasgressore può subire pene di vario genere, fino alla detenzione in carcere.

Nel caso in questione, riportato dall’agenzia Isna, la sposa ha lasciato un’ultima opportunità al marito 38enne, chiedendo la consegna delle 777 rose promesse per evitare il divorzio.

Il giudice ha deciso di dare ascolto alla donna e, pur di evitare il divorzio, ha imposto al marito di consegnare alla sua sposa l’insolita dote. Secondo l’Isna, in Iran il costo di 777 rose si aggira tra i 2.500 e i 3mila dollari.

Una somma impegnativa, ma certo al marito inaffidabile sarebbe andata peggio se sua moglie, come accade in genere nelle nozze, gli avesse chiesto in dote una casa o i mobili per arredarla.

Panorama Sposi

Web magazine sul mondo del wedding. mail: info@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: