Oristano, matrimoni nella torre di Mariano

oristano torre mariano matrimoniSe la Soprintendenza ai Beni architettonici non avrà niente da ridire, d’ora in avanti gli oristanesi potranno sposarsi, col rito civile, anche nella Torre di Mariano II in piazza Roma. Lo prevede il regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili, approvato all’unanimità dal Consiglio comunale su proposta dell’assessore ai Servizi sociali Maria Obinu.

Finora i matrimoni civili sono sempre stati celebrati nella cosiddetta Sala Giudicale a Palazzo degli Scolopi e, tranne rare eccezioni, solo il sabato mattina. D’ora in avanti, oltre alla Torre di Mariano, i novelli sposi potranno scegliere anche altri siti, per esempio il vecchio teatro San Martino appena restaurato, lo stesso teatro Garau, la Villa Baldino di Torregrande (quando sarà restaurata e messa in sicurezza) e altri ancora da definire o a scelta degli interessati.

Ci si potrà dunque sposare civilmente anche il sabato pomeriggio o la domenica, ma mai nei giorni di Natale, di Pasqua, di Capodanno, di Ferragosto e della Sartiglia. Per la celebrazione dei matrimoni civili fuori dal Palazzo degli Scolopi di piazza Eleonora sarà predisposto un tariffario per garantire la copertura dei maggiori costi sostenuti dal Comune.

Panorama Sposi

Web magazine sul mondo del wedding. mail: info@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: