Quattro matrimoni in Italia: tra Milf, trattori e pianti disperati

4 matrimoni ottava puntataEd eccoci di nuovo qui a parlare, ma soprattutto a sparlare, delle quattro spose che ieri sera si sono sfidate nell’ottava puntata di Quattro matrimoni in Italia. Puntata all’insegna delle vittorie a mani basse, delle lacrime di disperazione e della nuova frase simbolo del programma di FoxLife, ovvero “devo vincere perché un matrimonio come il mio non si è mai visto in Italia”, è immancabilmente arriva ultima.  Beh, magari facciamoci due domande al riguardo.

La prima sposa è Sandra, MILF di 46 anni, che ha convinto il suo Massimo a suon di minacce. Non saprei trovare un aggettivo adeguato per la location: una spiaggia di un campeggio, tra canadesi, roulotte e bagnanti in costume con la panza al vento. Insolita? Alternativa? Orrenda? Direi l’ultima. Sandra sfoggia un fisico mozzafiato nel suo striminzito abito cortissimo davanti e lungo dietro, ma poi arriva l’omino del cocco bello. Ma perché? E poi perché l’animazione inscenava una gag sulla mafia? Ma è brutto.

Dopodiché è la volta di Camilla, la più giovane del gruppo, che tra abito e acconciatura dimostra 50 anni. Una cerimonia semplice e raffinata, ma le spose hanno trovato dell’uva finta tra le decorazioni e si sono sconvolte che manco ci fossero gli alieni. Gli sposi più frignoni del mondo: hanno continuato a piangere. Ma che palle raga, siamo qui per divertirci! E su con la vita! Ritrovato il sorriso ci si ritrova su una bellissima rotonda sul lago. Ma pare che il cibo non fosse granché: mangiando pesce ad una delle spose è capitato di masticare una lisca, così ha deciso di non mangiare niente. E come darle torto, ha rischiato molto grosso. Meglio mangiare pesci senza spine.

quattro matrimoni in italia nozze campagnaEd ora eccola qui, la sardissima Rossana. Matrimonio tradizionale sardo, ma con un tocco di originalità. Forse un po’ troppo. In primis per l’abito: pieno di strass e brillanti e con una cosa che esce sotto la gonna verde acido. Ma io sono sconvolta da ben altro: dalla trincia. Che cos’è una trincia? Un trattore enorme – verde acido chiaramente – che ha accompagnato gli sposi alla location, un ristorante che dà direttamente sull’autostrada. Ed ecco la fatidica frase “devo vincere perché una trincia ad un matrimonio non si è mai vista”. Tesoro, siediti vicino a me che ti spiego una cosa: i trattori ai matrimoni fanno schifo. È per quello che non li hai mai visti. Sono nei campi perché è lì che devono stare, capito ora?

Ed infine Luisa che ha scelto la meravigliosa cornice di Alberobello per il suo matrimonio. Ed anche qui giù lacrime su lacrime. Un sorriso però facciamolo ogni tanto! La festa è stata bella, semplice e informale dove tutti si sono scatenati ballando la pizzica.

E il risultato finale è scontato: vince a mani basse Luisa. E se lo è meritato. Ultima si è classificata Rossana. E se lo è meritato
Terzo posto per Camilla che si è scatenata in un pianto dirotto, come se non avesse già pianto abbastanza. E se lo è meritato.
Per la prima volta in questa seconda edizione le votazioni delle spose sono state corrette. Che gioia.

chiara brolla ok

Chiara Foppiani
http://brollisposi.wordpress.com
chiara.foppiani@panoramasposi.it

 

 

 

Leggi le recensioni di tutte le puntate della seconda stagione di Quattro matrimoni in Italia.

Brolli Sposi

Collaboratrice

brollisposi@gmail.com

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: