Viaggio di nozze in Cina

Hong Kong-1000
Hong Kong

Cina, terra di grandi contrasti e di enormi bellezze. Il dragone asiatico è divenuto, negli ultimi anni, tra i paesi più visitati al mondo, apprezzato per la riuscita commistione tra elementi classici e tradizionali, e la modernità estrema delle città che sorgono sul mare. Dai guerrieri di terracotta di Xi’an ai grattacieli svettanti di Shanghai e Hong Kong, la Cina offre ai turisti, e nel nostro caso anche ai novelli sposi in viaggio di nozze, l’opportunità unica di un viaggio che comprende e abbraccia i gusti di ciascuno, e che non può non lasciare piacevolmente stupiti.

Shanghai
Shanghai

Partiamo dunque per il nostro “viaggio cinese” proprio da un luogo della storia: il mausoleo dell’imperatore Qin di Xi’an, il famoso scavo archeologico nel quale sono conservate le statue dell’esercito di terracotta, un luogo nel quale sentirsi come avvolti dalla storia. Le statue (originariamente quasi 8.000, ora 500) vennero scolpite intorno al 210 avanti Cristo, e poste a protezione della sepoltura di Qin Shi Huang, il primo imperatore della Cina. Così come le piramidi in Egitto, i soldati di terracotta cinesi ci ricordano come, nei tempi antichi, i riti funerari fossero qualcosa di più importante della “semplice” memoria del defunto, trasformandosi in leggenda e diffusione della memoria.

Pechino-1000
Pechino

Rimaniamo all’interno della Cina, ma ci spostiamo a Pechino, capitale e una delle città più grandi in assoluto al mondo, con i suoi quasi 20 milioni di abitanti, e un territorio grande come quello della regione Lazio; un paesaggio che sembra disorientarci, ma che invece ci regala punti di riferimento unici. La città, che in molti chiamano ancora Yanjing (in ricordo dello Stato Yan, voluto dall’antica dinastia Zhou), è un crocevia dei tanti fenomeni evolutivi che hanno investito la Cina. Lo si può capire ammirando le straordinarie architetture tradizionali della Città Proibita, costruita nel XV secolo per ospitare gli imperatori Ming e Qing, e affacciata su Piazza Tienanmen, una spianata di oltre 400.000 metri quadrati, mentre a poca distanza sorge il Nido d’uccello, lo straordinario stadio dalle forme affusolate che ha ospitato le gare delle Olimpiadi 2008 (e che quest’anno ospiterà anche la finale della Supercoppa Italiana, per i novelli sposi … tifosi!).

Stadio di Pechino
Stadio di Pechino

La stessa modernità, declinata però in modi diversi, la ritroviamo sulla penisola di Hong Kong. Questa piccola regione, affacciata sul Mar Cinese, fu governata dal Regno Unito fino al 1997, e questa influenza britannica la si ritrova nei quartieri tradizionali, dove spopola l’architettura vittoriana ed edoardiana, sotto la cui ombra sorgono grattacieli modernissimi, mentre tanto spazio è riservato ai tradizionali templi buddisti e alla natura tropicale, con giardini e parchi molto vasti.
Ci spostiamo infine a Shanghai, che viene considerata da molti la “capitale della Cina del XXI secolo”. La definizione non può che essere adeguata, per molti motivi; non solo il connubio tra antico e moderno, che la accomuna a Pechino, ma anche la presenza di quei grattacieli e quelle strutture che fanno parte del processo di modernizzazione, e che hanno consegnato alla città uno skyline inconfondibile. Visitare Shanghai è come visitare il mondo in miniatura: dalle architetture del Bund, il quartiere simbolo della città, al Pudong, il quartiere commerciale per eccellenza, passando per lo storico Tempio del Buddha di Giada fino all’escursione in crociera sul fiume Li, molto romantica e perfetta per chiudere la vostra luna di miele.

Informazioni essenziali sulla Cina

  • Fuso orario: UTC +6/+7
  • Visto: necessario, da richiedere all’ambasciata o ai consolati prima della partenza. Chi arriva in Cina senza visto, viene respinto
  • Clima: il clima della Cina varia a seconda delle zone. A Pechino è caldo umido d’estate e fresco d’inverno, a Shanghai è tropicale e umido per quasi tutto l’anno
  • Moneta: Renminbi (6,70 Yuan = 1 euro). A Hong Kong è in vigore il dollaro di Hong Kong (8,39 dollari = 1 euro)
  • Abbigliamento: nelle zone costiere, consigliato un abbigliamento contro pioggia e vento. Nelle zone interne, vestirsi “a strati” a seconda delle temperature
  • Acqua: potabile, ma fare attenzione agli avvisi specifici
  • Lingua: cinese. L’inglese è maggiormente diffuso a Hong Kong e, in parte, a Shanghai
  • Sistemi di comunicazione: diffusa la connessione internet e la copertura telefonica
  • Situazione sanitaria: buona nelle città più grandi, scarsa nelle zone rurali. I costi delle strutture sanitarie sono molto alti, ed è quindi consigliabile stipulare un’assicurazione che copra i costi
  • Cosa portare: copia dei documenti, farmaci specifici per le proprie esigenze

PaesiOnLine

PaesiOnLine

Viaggi di nozze

pol@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: