Stefania e Marco: un matrimonio fiabesco tutto hand-made

Per la rubrica Novelli Sposi oggi conosciamo Stefania e Marco, attraverso il racconto di come Stefania è riuscita ad organizzare il loro matrimonio romantico e fiabesco, tutto da sola.

Io e Marco ci siamo conosciuti sei anni e mezzo fa ed è stato subito amore. Io lavoravo presso un gruppo alberghiero a Sestriere e lui era lì in vacanza: da quel momento non ci siamo più lasciati. Dopo sei mesi insieme è arrivata la convivenza e dopo due anni il nostro regalo più bello, nostro figlio Giulio.

Marco e Serena
Marco e Stefania

Quando Marco mi chiese di sposarlo, quasi non ci credevo. Sì, se n’era parlato in passato, ma la cosa era sempre rimasta a metà strada fra il prima o poi lo faremo e il ci penseremo, e, invece, è successo che una sera, mentre preparavo l’insalata e lui giocava con il nostro piccolo, è arrivata la fatidica domanda: “Amore, ma noi quando ci sposiamo?” Evviva!!…Semplice, fra 10 mesi!

Inizialmente volevamo una cerimonia molto intima, soltanto con i nostri familiari e i fratelli, poi abbiamo pensato che sarebbe stato invece più emozionante condividere quel nostro giorno speciale con tutte le persone che amiamo e che in qualche modo avevano contribuito alla nascita ed al rafforzamento della nostra storia.

Volevamo, però, che si mantenesse una sensazione di familiarità e di convivialità. Non volevamo né sfarzi né eccessi, semplicemente una festa tra amici e familiari, in un clima rilassato e amichevole. L’atmosfera generale volevamo fosse un velato romanticismo che strizzasse l’occhio al fiabesco.

Imprescindibili per la nostra festa erano il tavolo imperiale e una location con grande giardino dove poter svolgere tutto l’evento, sia cerimonia che ricevimento.

matrimonio fai da te, l'allestimento della tavola
Matrimonio fai da te, l’allestimento della tavola

La trovammo subito! E anche meglio, perché Villa Corti, la nostra scelta definitiva, aveva a
disposizione un parco enorme e curatissimo, oltre alla possibilità di celebrare un vero matrimonio civile all’aperto. La simpatia e la disponibilità del Marchese, poi, non ci lasciarono alcun dubbio: quella sarebbe stata la cornice del nostro sogno.

L'arco all'ingresso della cerimonia all'aperto
L’arco all’ingresso della cerimonia all’aperto

In un luogo così non poteva mancare un fotografo che sapesse cogliere in foto i momenti più belli e spontanei e lo trovammo in Sebastian Tiba, giovane, attento e bravissimo con il suo stile reportage.

Completarono il nostro dream team la nostra ragazza animatrice, Cecilia Milani, il cui successo con i bambini era indiscusso, e i musicisti di “D’amore e di Musica”.

Dubbi e incertezze, invece, quando si trattò della scelta dell’abito.

Mi ero follemente innamorata dello stile di Renato Savi Couture, ma nessun abito provato mi aveva stravolta: tutti bellissimi, ma nessuna farfalla nello stomaco.

I due abiti di Serena
I due abiti di Stefania

IMG_0186 - Copia - Copia

Poi indossai l’unico abito che non avevo voluto provare e subito vidi le stelline. Si trattava di un abito particolare e un po’ insolito per la mia visione di sposa, perché aveva dei fiori ricamati con il rosa, colore che poi diventò il fil rouge dell’intero evento.

Matrimonio fai da te, le nozze organizzate da Stefania

Evento che decisi di organizzare e allestire interamente da sola, senza l’aiuto di alcun professionista. Infatti, dopo svariati preventivi e nessuna idea convincente, ma soprattutto perché l’idea di creare e di allestire il mio matrimonio fai da te mi entusiasmava moltissimo, decisi di non ingaggiare nessun fioraio nè wedding planner.

Volevo prendermi cura io di tutti quegli aspetti che solitamente vengono delegati.

Serena ha allestito tutto la mattina del matrimonio
Stefania ha allestito tutto la mattina del matrimonio

Sia io che il mio fidanzato volevamo qualcosa che parlasse di noi, che fosse personalizzato in ogni piccolo dettaglio senza rinunciare al bello. Ricordo già con nostalgia “quei tempi” passati a visionare e a “testare” i vari fai-da-te e gli allestimenti.

Sia io che Marco eravamo affascinati dalla tematica del tempo e come esso possa influire sull’amore e, così, mi venne l’idea dell’Angolo dei ricordi, una sorta di guest book rivisitato, nel quale i nostri ospiti avrebbero potuto lasciare una dedica su antiche cartoline (che avremmo letto solo al nostro primo anniversario) e nel contempo avrebbero potuto guardare vecchie foto di famiglia.

IMG_0012 - Copia

Matrimonio fai da te, la selfie station
Matrimonio fai da te, la selfie station

E poi ancora la Selfie Station, con asta e indicazioni su come postare le foto sulla pagina evento di Facebook, creata apposta. E ancora il Welcome corner con poesia a tema e wedding bag per tutti i nostri ospiti. La nostra casa era diventata un laboratorio e il mio lavoro era costante e 24 ore su 24 (Giulio permettendo!).

Ma sono stati i mesi più entusiasmanti e più creativi che io abbia mai passato e lo rifarei altre mille volte.

IMG_0014

Quando arrivò il giorno delle nozze, ricordo tanta ansia la mattina (ma ci sarebbe stata comunque!) e impazienza di allestire tutto. La mia squadra “operativa” era formata da me, mio marito e mio cognato. Alla fine, dopo solo due ore, eravamo riusciti ad allestire tutto quello che avevamo predefinito. Il risultato era andato ben oltre le mie aspettative.

Io avevo deciso anche di far da sola sia per il make-up che per il parrucco, quindi doppia ansia! Alla fine ci riuscii e cambiai persino acconciatura per il cambio d’abito al taglio torta.

Quando tutto iniziò, gli ospiti rimasero positivamente colpiti dall’impatto scenografico dell’arco di fiori della cerimonia e dalle tante sorprese preparate per loro.

Matrimonio fai da te, il make up di Stefania
Matrimonio fai da te, il make up di Stefania

IMG_0224 - Copia

Quella giornata fu come l’avevamo sognata e tutto sembrava essere avvolto da un’atmosfera romantica e sognante. Le nostre promesse, il ballo con mio marito sulle note di “Thousand years”, il dolcissimo ballo con mio papà… e poi un po’ di festa e balli per tutti.

Ma la cosa più importante è che tutti si sentirono un po’ come in famiglia, in un clima estremamente rilassato e conviviale. Quello che più conta è che, a detta dei nostri ospiti, li avevamo fatti emozionare e che non avevano mai partecipato ad un matrimonio così emozionante e sognante con un atmosfera così fiabesca.

IMG_0895 - Copia (1)

IMG_0710

Questo era proprio il nostro obiettivo e l’esperienza dell’intero allestimento del matrimonio fai da te, definita dai più “una vera follia”, mi ha fatto tirare fuori grinta e creatività e, se potessi, ripartirei già da oggi organizzando altri matrimoni perché la soddisfazione finale supera di gran lunga la faticaccia e l’ansia accumulata nei mesi precedenti.

Non nascondo che sarei molto lusingata e entusiasta se potessi aiutare qualche futura sposina con consigli e suggerimenti.

Adesso, la vita da sposati dopo cinque anni e mezzo di convivenza, non cambia molto nella
quotidianità, ma a livello affettivo, bè, ci sentiamo ancora più uniti, più forti e più affiatati di prima.

Elisa Cornelli

Senior fashion editor

elisa.cornelli@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: