Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea

View Gallery
14 Photos
Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411047

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411041

matrimonio turchese
Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
matrimonio sui toni del turchese

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411036

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411032

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
sposo gemelli

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411015

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411034

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411024

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411023

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411027

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411018

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411029

Un matrimonio fiabesco sui toni del turchese, le nozze di Sara e Andrea
t30_411044

Andrea e Sara, amici da sempre, marito e moglie dal 9 luglio 2016, ci raccontano, per la rubrica Real Wedding, attraverso le parole di Sara, il loro matrimonio, le gioie, le ansie e i passi che li hanno portati fino all’altare.


t30_411044

Eccoci qui: noi siamo Andrea e Sara, rispettivamente di 29 e 26 anni.

Abitiamo dalla nascita nella stessa cittadina, Ventimiglia, e il conoscersi è una cosa di sempre; amicizie comuni e locali comuni hanno sempre fatto sì che ci si incontrasse in più occasioni. Noi, però, ci siamo fidanzanti solo nel 2013.

Il nostro è stato un percorso accelerato, se così si può dire. Dopo un anno condividevamo già la stessa casa e dopo tre ci siamo sposati.

t30_411015

Siamo una coppia speciale (sono io a dirlo e sostenerlo attenzione!), ma so bene che anche lui lo pensa. Abbiamo tantissime cose in comune, ci bilanciamo l’uno con l’altra e, non so se vale per ogni innamorato, ma c’è una chimica che ci lega, difficile da spiegare a chi non l’ha provata.

Prima di arrivare alla proposta di matrimonio abbiamo sempre parlato e immaginato quel giorno, era un forte desiderio di entrambi.

Non ho ricevuto una classica proposta di matrimonio perché non ho un marito che rientra nei canoni della classicità.

sposo gemelli

Il 27 aprile 2015, giorno del mio compleanno, poco prima di uscire di casa, Andrea appoggia sul tavolo della cucina il famoso cofanetto senza togliermi gli occhi di dosso. Lui aspettava il mio “sì” e io la famosa frase, non ricordo in che ordine è successo, eravamo troppo emozionati!

Subito dopo abbiamo iniziato la lunga e grande preparazione che ci ha portati al nostro “per tutti i giorni della mia vita “.

t30_411029

Sara e Andrea, un matrimonio sui toni del turchese

Scegliere i fornitori è stata una scelta abbastanza semplice perché avevamo già in mente come avremmo voluto il nostro matrimonio e, di conseguenza, questo aspetto non è stato particolarmente difficile.

Come prima cosa abbiamo dovuto fermare il ristorante per poi confrontare la disponibilità di tutti gli altri fornitori. Avremmo voluto sposarci a fine giugno ma il ristorante era già stato riservato da un’altra coppia, per cui abbiamo optato per la prima data di luglio disponibile, arrivando, così, al nostro 9 luglio.

La scelta del ristorante è stata facile poiché il giardino e la sala dell’Hotel Ristorante Lago Bin creano una atmosfera fantastica, in più, parlando con amici e parenti che già avevano avuto esperienze in questa location, abbiamo capito che la scelta migliore per noi fosse proprio nel ristorante di Rocchetta Nervina.

t30_411047

Per la fotografia non abbiamo mai avuto dubbi. Cercavamo un fotografo che non stesse dentro le righe, o meglio, capace di essere innovativo e per niente tradizionale.

Non volevamo assolutamente le classiche foto che richiedono agli sposi di stare in posa per gran parte della giornata; per noi la capacità di un buon fotografo sta nel trovare scatti “perfetti” nella naturalezza degli eventi.


Ecco perché abbiamo scelto Matteo Cavassa, fotografo di Isolabona, descrizione esatta di quanto affermato poco fa.

Entrando nello studio di Matteo abbiamo avuto modo di vedere alcuni lavori di sua moglie, Caterina, ottima wedding planner e, insieme, ci hanno talmente colpito che abbiamo deciso di farci assistere da lei per la maggior parte dell’organizzazione del nostro matrimonio.

matrimonio turchese

Caterina proprietaria di “Eclettica Wedding & Event” è eccezionale, paziente e attenta ad ogni nostro cambiamento di idee ed umore; è riuscita a trasformare in realtà ciò che io ed Andre potevamo solo immaginare.

Abbiamo sempre sognato, soprattutto io, un matrimonio fiabesco e grazie a Caterina abbiamo adattato il contemporaneo e moderno allo stile delle fiabe. Abbiamo curato tutto nei minimi particolari, non volevamo mancasse nulla. Ci siamo sempre detti “ci sposiamo una volta sola, facciamo in modo che tutto sia come desideriamo!“.

Non avevamo un tema preciso, abbiamo però scelto un colore predominante da accostare al bianco ovvero il turchese, il nostro colore preferito. Volevamo un matrimonio sobrio fine e in parte anche elegante.

t30_411018

Siamo stati assistiti dai nostri fornitori in tutto e per tutto: Nadia Martinetto è stata la nostra fiorista, Filippo Maccario Dolci Emozioni” è stato il nostro pasticcere, Mariella e Federica le mie parrucchiere di Ventimiglia Alta e Fabio di “Love Tales il nostro occhio vigile per tutta la giornata: ha ripreso ogni nostra emozione fino alla fine, riuscendo a cogliere ogni sfaccettatura rimandando quasi invisibile.

La sua professionalità è stata poi confermata dall’ottimo filmato che ci ha consegnato, davvero emozionante!

Caterina ha vigilato sull’organizzazione in tutto e per tutto, coordinando tutti i professionisti, mi ha aiutato davvero tanto.

Per allestire la chiesa abbiamo noleggiato tappeto bianco per l’intera navata, vasi e colonne da sistemare fuori dall’ingresso della chiesa, cuscini bianchi per le panche e coprisedie e inginocchiatoio per noi e i testimoni. Nadia, la mia fiorista, ha fatto un capolavoro all’interno della chiesa, era tutto perfetto.

Ventagli per il caldo, coni porta riso, bolle di sapone e tubi spara coriandoli, le mie damigelline avevano tutte i fiori come me in testa, bracciale floreale come le mie testimoni e cintura turchese nell’abito, identico al turchese presente nel vestito del mio sposo.t30_411027

Abbiamo scelto di accostare il turchese in alcuni dettagli, ma non in tutti per evitare di sfociare nell’eccesso: nell’acqua dei centritavola al ristorante era presente del colorante turchese, i sottopiatti avevano le nostre iniziali in turchese, turchese erano poi i fiocchi della confettata, quelli delle bomboniere, alcuni particolari dell’abito delle damigelle e dello sposo, uno dei miei due bouquet e tanto altro ancora.

Organizzare tutto non è cosa semplice o meglio, per quanto sia divertente c’è sempre una piccola dose di stress che si fa sentire, soprattutto quando ci si avvicina alla data del grande giorno.

Per quanto riguarda la scelta dell’abito da sposa invece non è stato facile. Avevo ben in mente in quale boutique avrei acquistato il vestito, ma pensavo che la scelta sarebbe stata così difficile!

t30_411036

Mi sono recata presso il Wedding Room Sposa By Boutique Pastore a Ventimglia dove Antonella, la proprietaria e sua figlia Valentina, amiche di famiglia, si sono dimostrate fin da subito attente e disponibilissime. Ero lì con mia madre, mia sorella e la mia migliore amica.

Ho provato tantissimi abiti da sposa, molti dei quali visti anche su internet ed in foto; la maggior parte di questi a primo impatto avevano suscitato in me un grande interesse, poi, però, ho realizzato che vederli in foto non è come indossarli dal vivo!

Dopo quasi due ore di prove ho trovato un abito che riusciva finalmente a farmi emozionare (un modello stretto, quasi a sirena) ed esco dalla boutique quasi convita della mia scelta.

La sera stessa mostro ad Andrea qualche foto di abiti da sposa stretti indossati da modelle e lui, con la sincerità che lo contraddistingue, mi dice espressamente che si aspetta di vedermi arrivare con un abito da principessa, ampio e pomposo. Ecco, entro in crisi!

Telefono ad Antonella, il giorno dopo torno di nuovo in negozio e dopo innumerevoli tentativi trovo un abito ampio che rispecchia i miei gusti.

“L’unica cosa che conta è arrivare in chiesa perché poi INSIEME si è più forti”.

La proprietaria della boutique però, essendo del mestiere, molto probabilmente si era accorta del fatto che non fossi pienamente soddisfatta della mia scelta, tant’è che mi ricontatta a distanza di settimane per avvisarmi di un nuovo abito in arrivo nella sua boutique.

Non l’avesse mai fatto! Una volta indossato ho capito che quello era il mio vestito e finalmente ho provato quella sensazione descritta da più spose quando dicono che “è l’abito che sceglie te e non viceversa”.

t30_411023

t30_411024

Le emozioni che si vivono nei mesi dei preparativi sono molto differenti dall’emozione che vivi quel giorno.

La sera prima delle nozze ho dormito pochissimo e la mattina di buon’ora ero già in piedi. Ero agitata, ma un agitato diverso da quello dei mesi precedenti, tutto quello che succede anche un piccolo o grande imprevisto ha ormai poca importanza; l’unica cosa che conta è arrivare in chiesa perché poi INSIEME si è più forti.

Addirittura tra la cerimonia e i festeggiamenti ho dovuto fare una piccola fermata d’emergenza dalle mie parrucchiere perché l’acconciatura mi faceva troppo caldo… così sono passata da un semi raccolto per la messa ad un’acconciatura più morbida e svicolata per i festeggiamenti.

“Mi sposerei con Andrea altre mille volte, una volta l’anno per tutti i giorni della mia vita”.

Qualcuno quel giorno mi ha detto che una volta arrivati in chiesa è tutto in discesa, e non si sbagliava!

Agitazione, tranquillità, gioia, commozione, allegria, un misto di emozioni che si provano contemporaneamente poche volte nella vita e questa è una di quelle.

t30_411034

Ogni matrimonio è bello e diverso in base agli sposi che ne sono protagonisti;

Io e Andrea abbiamo la fortuna di essere complici in molte cose, sappiamo ridere, scherzare e anche litigare insieme. Ogni coppia ha la sua unicità, deve solo capire qual’è e come trovarla.

Io e mio marito l’abbiamo trovata e mi sposerei con lui altre mille volte, una volta l’anno per tutti i giorni della mia vita.

t30_411041

Credits

FotografoMatteo Cavassa
VideomakerLove Tales
Wedding PlannerEclettica Wedding & Event
Wedding CakeDolci Emozioni

 

Elisa Cornelli

Senior fashion editor

elisa.cornelli@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: