Viaggio di nozze in Montenegro: due cuori nei Balcani

Sono sempre più i viaggiatori che, anche in occasione del viaggio di nozze, decidono di provare mete non convenzionali che hanno come fil rouge quello della scoperta, dell’innovazione attraverso il turismo.

Per tutti quei novelli sposini che, pur non volendo spostarsi troppo dalle terre d’origine, vogliono scoprire una meta diversa dal solito, ecco che il Montenegro, una delle tante realtà dei Balcani, a un tiro di schioppo dalla costa italiana, si prospetta come una destinazione assolutamente capace di rispondere con efficacia anche alle più curiose tra le coppie in viaggio di nozze.

Il Montenegro, che fino al 2006 era parte della Serbia, dalla quale si staccò poi con un referendum, è uno stato piuttosto giovane, acerbo potremmo quasi dire, dove forse il turismo non è così sviluppato e facile come un contesto “rilassato” – come il viaggio di nozze – richiederebbe ma che, in compenso, può risultare davvero molto più particolare della luna di miele “canonica”.

Arrivare in Montenegro è, peraltro, piuttosto semplice: dall’Italia vi sono collegamenti aerei quotidiani che mettono in comunicazione diretta Roma con Podgorica, la capitale di questo piccolo stato, incastonato tra le vette balcaniche e il Mar Adriatico.

Ristrutturato nel 2009, l’aeroporto si trova ad appena 10 km da Podgorica, ed è dunque l’approdo più facile, sebbene si possa raggiungere il Montenegro anche via mare o, in maniera ancor più avventurosa, facendo un viaggio in automobile che tocca le principali località adriatiche, passando per Trieste, l’Istria e la Dalmazia, terre un tempo afferenti all’Italia.

Il Montenegro per il viaggio di nozze

Cosa offre il Montenegro agli sposini in cerca di un romantico viaggio che coroni il loro sogno d’amore?

Tanta natura, per iniziare. Come quella, spettacolare e dal gusto quasi nordico, delle Bocche di Cattaro (o Kotor, per dirla in montenegrino).

Lunghe quasi 30 chilometri, queste gole separano Cattaro, un piccolo borgo dalle atmosfere quasi veneziane, dal Mar Adriatico, e nel farlo si aprono in scenari davvero incredibili, che sembrano molto simili a quelli dei fiordi norvegesi, solo a latitudini molto più miti!

viaggio di nozze in Montenegro il lago di Scutari
Viaggio di nozze in Montenegro, il lago di Scutari

Sempre rimanendo in tema “crocieristico”, è imperdibile un giro in battello sul Lago di Scutari, il più grande di tutti i Balcani, che si trova al confine tra Montenegro e Albania e che è circondato, in parte, da vette che arrivano a 1.600 metri, mentre le acque dell’Adriatico distano poco più di dieci chilometri, con una escursione in termini paesaggistici davvero sorprendente in così poco spazio.

Se poi al vostro viaggio di nozze in Montenegro volete aggiungere un pizzico di avventura, non potete assolutamente rinunciare a un viaggio nel viaggio lungo il percorso della Ferrovia Antivari-Belgrado, costruita in sostituzione di una ferrovia di inizio Novecento e il cui percorso attraversa i panorami delle Alpi Dinariche, con gallerie che scavano lunghe montagne e viadotti che superano valloni profondi anche centinaia di metri, interamente ricoperti dalla fitta vegetazione dell’Europa meridionale.

Quest’ultimo è il caso del viadotto del Mala Rijeka, addirittura il più alto viadotto ferroviario del mondo.

Le specialità gastronomiche del Monenegro

Anche a tavola potrete sperimentare, durante questo viaggio di nozze “in salsa balcanica”, le tradizioni di una volta. Dalla carne al pesce, dall’agnello alle salsicce arrosto, potrete brindare alla vostra unione con un buon bicchiere del Vranac rosso o della Niksic, una birra locale adatta a chi non beve vino ma non rinuncia a un accompagnamento alcolico al pasto.

Viaggio di nozze in Montenegro, informazioni utili

Immaginando che il viaggio di nozze in Montenegro non duri più di 30 giorni, potrete raggiungere il paese utilizzando semplicemente la carta d’identità valida per l’espatrio.

Potrete utilizzare senza problemi l’euro, che il paese adotta unilateralmente, pur in assenza di accordi ufficiali con l’Unione Europea in tal senso.

Se agli hotel o alle strutture ufficiali preferiste un soggiorno presso privati, ricordatevi l’obbligo di registrazione presso la Polizia, onde evitare problemi con le autorità locali.

Un accenno infine alla situazione sanitaria, buona ma lontana dagli standard europei, per la quale è raccomandabile una certa cautela, sia nel consumo di acqua e prodotti fatti in casa e sia nell’organizzare la propria scorta farmaceutica prima della partenza.

PaesiOnLine

Viaggi di nozze

pol@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: