Matrimonio da favola: le nozze di Stefania e Valerio

Per la rubrica Real Wedding, oggi vi raccontiamo una storia romantica, di quelle vecchio stile che non si sentono più.

Un amore nato tra i banchi di scuola e che vive ancora oggi, più forte che mai: è il matrimonio da favola di Stefania e Valerio, raccontato attraverso le parole di Stefania.

Siamo Stefania e Valerio, una giovane coppia di Legnano, in provincia di Milano.

Il nostro amore è sbocciato tra i banchi di scuola al liceo circa 12 anni fa e da 3 anni siamo genitori di Riccardo, il nostro piccolo principe dagli occhi azzurri.

Un matrimonio da favola inizia dalla proposta

Dopo tanti anni passati a crescere insieme, il desiderio di formare una famiglia era grande e nel Natale del 2014 è arrivata la proposta di matrimonio… tra i tanti doni “portati” da Babbo Natale c’era un regalo speciale.

Valerio si avvicina con in mano un piccolo pacchetto e guardandolo negli occhi ho capito che era arrivato il momento: io già in lacrime, lui che, altrettanto emozionato, non è riuscito a dire neanche una parola.

Ci siamo solo stretti in un lungo e bagnato abbraccio; nulla di più semplice e intimo ci poteva rappresentare.

Dal quel Natale è passato un po’ di tempo, avremmo voluto sposarci il settembre dell’anno dopo ma con un bimbo piccolo i tempi si dilatano e quindi abbiamo fatto slittare tutto a Settembre 2016.

La scelta della location perfetta

Scelto il periodo è iniziata la ricerca della location: ne abbiamo viste tante ma come si suol dire il primo amore non si scorda mai… abbiamo quindi deciso che Villa Gaia Gandini (Robecco sul Naviglio, MI) sarebbe stata la cornice del nostro matrimonio. 

Ci siamo subito innamorati della sua eleganza e della sua magia: una villa rinascimentale curata in ogni particolare, ha un meraviglioso parco con alberi secolari, una parte che affaccia sul Naviglio con una piccola darsena, splendide sale interne tutte affrescate e una corte interna loggiata, unica nel suo genere.

Parlando con Patrizia, una gentilissima padrona di casa, abbiamo individuato nel 5 Settembre la nostra data.

Definite location e data, abbiamo iniziato a pensare al pranzo per il quale ci siamo affidati a Cattaneo Catering, conosciuto tramite passaparola.

Sin da subito abbiamo notato la loro attenzione ai dettagli, cosa che per noi era fondamentale; dopo aver provato i menù in una giornata di degustazione è stato subito amore, tutto delizioso e magnificamente curato. Per scrupolo ne abbiamo provati altri ma nessuno ha retto il confronto.

Possiamo certamente dire, visti tutti i complimenti ricevuti e visto che due dei nostri invitati lo hanno voluto come catering per il loro matrimonio, che si è rivelata una scelta super azzeccata.

L’importanza dei fornitori

Valerio ci teneva molto ai fiori: lo so, di solito siamo noi donne fissate su questo, ma mio marito ama essere circondato dal verde e con l’appoggio di Verde Pistacchio, ha curato nei minimi dettagli tutto l’allestimento floreale.

Per immortalare questo giorno speciale sapevamo di dover scegliere un grande professionista e abbiamo trovato in Claudia Calà tutto ciò che desideravamo: professionale, spiritosa, coinvolgente, disponibile, attenta a ogni minimo dettaglio e innamorata del proprio lavoro.

In coppia con Gabriele Latrofa per il quale possiamo spendere gli stessi complimenti hanno formato un team eccezionale, due veri artisti!

Ad occuparsi del mio look ci hanno pensato Antonella come Hair Stylist e Alessandra come make-up artist.

Abbiamo sempre vissuto la nostra storia d’amore come una favola e così volevamo il nostro matrimonio. Elegante, Raffinato, magico, carico di emozioni e curato in ogni minimo particolare.

Una festa intima che potesse rimanere un ricordo indelebile nella memoria dei nostri ospiti.

Come tema del matrimonio, quindi, abbiamo scelto la favola e le romantiche storie a lieto fine.

Già nella partecipazione abbiamo voluto dare un accenno del tema con una frase inserita al proprio interno: “e il sogno realtà diverrà”.

Il tableau mariage lo abbiamo creato con i più bei romanzi d’amore mai scritti. Dentro ad ogni libro erano disposti i segnalibro riportante il nome dell’ospite e una citazione tratta dalla storia a lui assegnata: è stato davvero divertente vederli impegnati nella ricerca ma, soprattutto, scoprire che in alcuni casi il libro scelto era anche il loro preferito.

Il tema era ripreso anche nelle decorazioni dei tavoli, sul nostro porta fedi e anche come sottofondo musicale, io ho fatto il mio ingresso sulla nostra canzone Favola dei Modà e il nostro primo ballo da marito e moglie lo abbiamo ballato sulle note di Come una Favola di Raf.

Il colore del matrimonio, invece, è stato dettato dal mio abito, tutto doveva essere bianco con mille sfumature di rosa. 

Noi essendo due persone molto creative, ma anche pignole, abbiamo voluto occuparci personalmente di tutta l’organizzazione e l’allestimento.

Le partecipazioni e tutto il coordinato grafico le ho realizzate personalmente ispirandomi alla gonna del mio abito, le mille sfumature di rosa mi hanno sempre fatto pensare ad un acquerello: da lì ho trasportato quest’idea su carta.

Le bomboniere fatte a mano una per una nei pomeriggi d’estate, il photobooth, il guestbook… insomma proprio tutto!

matrimonio da favola

photoboot

La preparazione di un matrimonio non è sicuramente cosa semplice, lo stress è all’ordine del giorno ma non c’è cosa più bella e divertente che condividere con il proprio compagno questa avventura.

La scelta dell’abito da sposa

Dicono che quando trovi il tuo abito te ne accorgi, ti emozioni…beh per me non è stato proprio così, la scelta non è stata semplice proprio perché non è scattata subito la scintilla e, quindi, continuavo a chiedermi se la decisione fatta fosse stata quella giusta.

Grazie all’appoggio dei miei famigliari la crisi è stata superata e ora, quando ci penso, quel vestito era fatto apposta per me: un abito principesco della collezione Colet di Nicole Spose rosa tenue con una gonna che assomiglia ad una nuvola al tramonto dalle mille sfumature di rosa e un corpetto fatto di pizzi e plissettature impreziosito da brillanti perline. Solo con quest’abito magico potevo incontrare il mio principe azzurro.

Beh quel giorno è stato perfetto… uno dei giorni più belli della nostra vita, a distanza di un anno ogni giorno il mio pensiero, anche solo per un attimo, va a quei momenti. Eravamo sereni felici e innamorati più che mai e come disse un caro amico: questo matrimonio è stato una dolce glassa bianca su una torta già perfetta.

Credit

Location: Villa Gaia Gandini
Catering: Cattaneo Catering
Fotografia: Claudia Calà & Gabriele Latrofa
Abito da Sposa: Colet di Nicole Spose – Gallarate Sposa
Abito da Sposo: Demas
Floral Design: Verde Pistacchio

Se anche voi, come loro, vi siete già sposati, oppure siete in procinto di convolare a nozze e volete raccontarci la vostra storia, scriveteci a redazione@panoramasposi.it, saremo felici di pubblicare i vostri racconti e le vostre foto.

Elisa Cornelli

Senior fashion editor

elisa.cornelli@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: