Matrimonio Yoga: le nozze di Cinzia e Alessandro

Un matrimonio yoga romantico e alternativo: Cinzia e Alessandro, insieme alla loro piccola Aba, si sono sposati lo scorso 23 settembre, in una bellissima cerimonia yogica, tanto voluta dalla sposa.

Attraverso le sue parole, quindi, ripercorriamo con lei questo magico percorso che l’ha portata ad organizzare il suo matrimonio yoga con Alessandro, circondati dall’amore della famiglia e dagli amici più cari.

“Siamo Cinzia e Alessandro; io sono Assistente Sociale e Ale allenatore di pallacanestro. Abbiamo una bimba, Aba, di quasi 3 anni e un cane di nome Flocchi.

Alessandro aveva visto delle mie foto e voleva conoscermi tramite un’amica in comune ma, all’epoca, eravamo entrambi impegnati.

Nel novembre 2012 ci siamo visti ad una partita di pallacanestro dove allenava lui, e ci siamo fidanzati praticamente subito!

Matrimonio Yoga: l’organizzazione e la scelta dei fornitori

Abbiamo deciso di sposarci con solo tre mesi di anticipo. Me lo ha chiesto Ale all’Isola d’Elba a fine giugno: siamo andati a cena con Aba e, in auto, mi sono trovata una collana di Ayala Bar ed un biglietto con la proposta di matrimonio.

La data fissata è stata da subito il 23 settembre: l‘equinozio d’autunno.

La prima cosa che abbiamo scelto sono state le location: per la cerimonia civile, celebrata da il nostro caro amico Gianni, abbiamo scelto il Palazzo Farnese di Piacenza e per il ricevimento La Locanda dei Melograni a Caratta (PC).

Gli altri fornitori li abbiamo scelti grazie all’aiuto ed i consigli degli amici o attraverso i social network, spulciando nei siti delle varie aziende.

Fortunatamente siamo rimasti super soddisfatti da tutti, per noi è stata una giornata perfetta!

Abbiamo organizzato tutto noi, anche se devo smettere che non è sempre è stato facile, dovendo conciliare organizzazione del matrimonio, lavoro e famiglia.

Matrimonio Yoga: il rito d’amore

Per noi è sempre stata molto importante la seconda cerimonia, il Rito d’Amore, celebrato dalla nostra insegnante di Yoga, Elena Fiocchi, direttamente in Locanda.

È un Rito d’Amore che si celebra durante l’equinozio: io e Alessandro ci siamo scambiati delle promesse attraverso anche l’utilizzo di oggetti simbolici. In sottofondo, per creare la giusta atmosfera, una canzone di Satnam Kaur.

matrimonio yoga

La scelta degli allestimenti e dell’abito da sposa

I colori nude e avorio sono stati i fili conduttori di tutti gli allestimenti, prendendo ispirazione dal colore del mio abito da sposa.

Partecipazioni, bomboniere, il vestito di Aba ed il tableau marriage erano tutti coordinati tra loro e in sintonia con il mio abito.

Il bouquet, invece, così come gli allestimenti floreali, staccavano dal resto con tonalità più scure, a ricordare l’imminente autunno.

Per il mio abito da sposa, invece, sono partita senza avere idee precise e mi sono innamorata subito di un modello un po’ particolare che ho trovato alla prima prova!

Con la mia amica Chiara sono andata all’Atelier Sposami (Carpaneto Piacentino, PC) alla ricerca di un abito bianco dal taglio un po’ etnico, se necessario anche disegnato su misura.

Alla prima prova mi sono subito innamorata di un bellissimo abito Gritti Spose, un  modello sensuale ma elegante, di una delicata sfumatura rosa. 

Matrimonio yoga, gli sposi mano nella mano
Matrimonio yoga, gli sposi mano nella mano

Matrimonio Yoga: le aspettative di Cinzia e Alessandro

La cosa importante, per noi, era creare una festa che rispecchiasse le nostre personalità e le nostre passioni, che fosse un filo conduttore con la nostra storia d’amore.

Una giornata serena e piacevole per noi in primis, e per tutti gli invitati. Volevamo che ai nostri amici rimanesse il ricordo di un matrimonio semplice ma autentico e, soprattutto, della damigella d’onore che è la nostra bimba!

Subito dopo il matrimonio ci siamo concessi una toccata e fuga a Praga. Il viaggio vero e proprio lo faremo più avanti, le mete in ballottaggio sono Islanda e Giappone.

E’ stata davvero una giornata indimenticabile, anche grazie alle dediche che ci siamo riservati l’un l’altra.

Io, insieme alle mie amiche storiche ed al nostro direttore d’orchestra, abbiamo suonato tre brani (pianoforte, due clarinetti, flauto traverso e chitarra classica), perché volevo regalare ad Alessandro e a tutti gli invitati, attraverso la mia grande passione, la musica, un ricordo speciale.

Lui, invece, mi ha dedicato dei versi dedicati a due sue grandi passioni, l’arrampicata su roccia e la montagna.

E’ stata una giornata meravigliosa: il tempo perfetto, noi rilassati e molto felici.”

Credits

Fotografia: Effetre Fotostudio
Location cerimonia civile: Palazzo Farnese (PC)
Location cerimonia Yoga: La Locanda dei Melograni
Abito da sposa: Atelier Sposami – Gritti Spose
Allestimenti floreali: Kadò Flowerdesign
Bomboniere: Unicef 
HairStylist: Essential – Hair Style
Partecipazioni e tableau: Labussandri Cartolibreria

Se anche voi, come loro, vi siete già sposati, oppure siete in procinto di convolare a nozze e volete raccontarci la vostra storia, scriveteci a redazione@panoramasposi.it, saremo felici di pubblicare i vostri racconti e le vostre foto.

Leggi anche:

Elisa Cornelli

Senior fashion editor

elisa.cornelli@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: