Abito da sposa corto a Sì Sposaitalia Collezioni

abito da sposa corto armani
Abito da sposa corto Armani

Torna di moda l’abito da sposa corto. Questa una delle ultime tendenze emerse a Sì Sposaitalia Collezioni, la kermesse per gli operatori del wedding che si è chiusa a Milano.

L’abito da sposa del 2016 è corto, fasciante e prezioso, sempre più amato dalle spose perché conferisce loro un’immagine fresca e in contrasto coi long dress principeschi o con lo strascico.

Tubino da sposa
Tubino da sposa

Oltre all’abito da sposa corto anche arte e cinema hanno ispirato gli abiti da matrimonio in cui lei è raffigurata come una sorta di sposa nobile, di una bellezza raffaellesca, con veli impalpabili e lunghissimi, pronti ad essere retti da putti eterei, o invece, come una diva del cinema degli anni ’50 e ’60.

C’è stato così chi ha guardato al quadro “Il Bacio” di Hayez per tessere abiti lineari e ricchi di eleganza, con stoffe morbide e colori tenui.

O ai pittori russi e alle atmosfere de “La principessa dei Cigni“, con con veli come pennellate, atmosfere glaciali suggerite da abiti ampi che coprono la sposa come una principessa del Nord.

Abito da sposa corto vintage
Abito da sposa corto vintage

E poi il cinema, col quadro che diventa un grande schermo e le spose dive di Hollywood, indecise tra innocenza e malizia come nei film di Hitchcock, ma sempre eleganti come Marilyn, Lauren Bacall e Ava Gardner, con abiti suadenti, maliziosi e destinati ad essere sempre al centro della scena.

Infine non poteva mancare l’ispirazione delle forme artistiche più contemporanee, quelle della Street Art, alle quali si sono ispirate certe creazioni realizzate con stampe dalle forme irregolari e certi componenti di neoprene in una sorta di rivoluzione underground dove cambia tutto anche l’accessorio più classico come la borsa.

abito da sposa corto

Le spose di Alberta Ferretti in pizzo e chiffon – Ogni sposa è una dea per Alberta Ferretti che ha presentato la sua nuova collezione Forever, composta di quindici creazioni in tutte le sfumature del bianco e le nuance del cipria.

 Gli abiti in tessuti come il mikado, la duchesse, lo chiffon e il crepe satin, impreziositi con pizzi chantilly e ricami tridimensionali, cristalli e fiori in organza, portano i nomi delle dee della mitologia, che rappresentano, tra gli altri, i valori del desiderio, delle unioni e del matrimonio, della fortuna e della famiglia.

“Ho immaginato le mie spose come dee, che rappresentano – dice Alberta Ferretti – l’amore e la bellezza ma anche la forza, la saggezza, l’ingegno e la vittoria.

Perché la linea Alberta Ferretti Forever unisce il sogno e la realtà, attraverso uno stile senza tempo, che racconta i desideri più profondi delle donne, sussurrati al proprio cuore guardano al futuro”.

Panorama Sposi

Web magazine sul mondo del wedding. mail: info@panoramasposi.it

Vieni a trovarci anche su: