Ad Anteprima RomaSposa le novità del matrimonio 2017

Al Palazzo dei Congressi di Roma, dal 6 al 9 ottobre, tutte le anticipazioni delle tendenze moda sposa 2017, con la presentazione delle nuove collezioni

La magia del bianco…e non solo! Quale abito da sposa scegliere per il giorno del proprio matrimonio?

Anteprima RomaSposa, dal 6 al 9 ottobre al Palazzo dei congressi, è l’occasione ideale, per futuri sposi e invitati, per scegliere l’outfit perfetto per il grande evento.


Ancora più spazio quest’anno è infatti dedicato alle sfilate, sempre seguitissime e apprezzate: novità è la location, con un palco gigantesco  posizionato all’interno dell’Auditorium di Palazzo dei Congressi, e nuovi sono gli appuntamenti in calendario, sempre in continua crescita rispetto all’edizione precedente, un trend che conferma il fascino e la grande partecipazione dei visitatori a un momento di interesse e puro spettacolo, in cui pizzi e tessuti pregiati danzano tra superfici specchiate e led wall.

wedding romasposa generica

Saranno più di 1000 gli abiti che sfileranno sulla passerella, con proposte per la sposa, lo sposo e da cerimonia.

A inaugurare le passerelle sarà Miryam Pieralisi, giovedì 6 ottobre alle 16.20, dando il via a un calendario che conta ben 30 sfilate, con le proposte di 11 atelier storici che proporranno le nuove collezioni in occasione di Anteprima RomaSposa.

Quali le tendenze per la regina delle nozze? Se per le amanti del colore ci sarà da sbizzarrirsi, il bianco candido torna protagonista delle tendenze sposa 2017, per vestire così le spose più romantiche e legate alla tradizione, puntando su tessuti e tagli dal sapore retrò.

Tra i tanti modelli che sfileranno sulla passerella di Anteprima RomaSposa non mancherà infatti il ritorno al vintage: prendendo spunto dagli stili del passato, ampie gonne di tulle al ginocchio richiamano l’eleganza degli anni ’50, mentre l’abito lungo – rigorosamente in pizzo scivolato o a sirena arricchito da strass e perline – omaggia il romanticismo degli anni ’20.dettagli sfilata sposa generica

Anche le forme tornano più semplici: maniche lunghe e leggere, scolli a cuore o semi cuore che fasciano il busto e gonne lunghissime che si arricchiscono di strascichi mozzafiato.

I modelli di abito da sposa a sirena valorizzano al massimo le forme femminili mentre le scollature evidenziano la schiena – nuda per le più audaci – o il decollété, con scolli a cuore o a barchetta, grazie anche a spalline sottilissime.

Per le seconde nozze, o semplicemente per chi ama un tocco di originalità, il bianco cede il passo ai colori pastello e alle proposte bicolore, con dettagli a contrasto sull’abito bianco o su porzioni di tessuto più ampie, per un risultato più audace.

I colori del matrimonio 2017

Confermato il rose quartz, tra i pantoni di tendenza del 2017 arrivano anche l’arancio zucca e il senape, nelle varie sfumature più o meno vicine ai toni pastello.

Senza nulla togliere al romanticismo, più attuale e moderno è il modello di abito da sposa spezzato, valida alternativa per le spose più giovani e sportive, mentre il pizzo trionfa indiscusso tra i tessuti preferiti dagli atelier.

L’evento – che anticipa la manifestazione di gennaio 2017 – è un appuntamento amato dai futuri sposi che possono scoprire in fiera le tante proposte e novità delle oltre 200 aziende espositrici, incontrando le esigenze di tutti i gusti, per realizzare le proprie nozze su misura.

Miryam Pieralisi, la maison della sfilata inaugurale

L’Atelier Pieralisi, maison storica fondata negli anni ’60, da sempre emblema della sartorialità e del made in Italy, è stata scelta per aprire  il 6 ottobre alle 16.00, con una sfilata evento Collezione Sposa 2017, la manifestazione.

La collezione dell’ Atelier Pieralisi 2017 conferma una tendenza al ritorno al bianco, uno sguardo alla eleganza e alle linee degli anni ’50 e ribadisce la sua attenzione quasi maniacale ai dettagli, che rendono perfetto l’abito  da sposa.

laura-biagiotti-pieralisi“La collezione Sposa Atelier Pieralisi 2017 è una collezione molto femminile che comprende stili diversi e torna anche al Vintage, – racconta Laura Biagiotti Pieralisi – mettendo in evidenza  tantissimo pizzo”.

“Torniamo ad una figura molto femminile, dando morbidezza all’abito con tessuti fluttuanti come tulle di seta pura, georgette  e chiffon, un bel tuffo  negli anni ’50  sia con le ampiezze, sia con le gonne più corte avanti e lunghe dietro”, aggiunge la fashion designer.

Dopo qualche anno di colori si ritorna al bianco,  anche se non mancano le sfumature del verde Tiffany, del  glicine, del giallo fino ad arrivare all’ arancio zucca e senape, che tornano ed essere  abbinati con piccoli dettagli, l’abito da sposa Pieralisi è sempre e solo chiaro”.


“Il velo da sposa è un accessorio che ritorna di gran moda, e le acconciature e gli accessori per la testa sono da noi realizzati ed abbinati. Una sposa Pieralisi è una sposa di eccellenza, curata in ogni piccolo particolare,  semplicemente perfetta in ogni dettaglio”.

Atelier Pieralisi, una tradizione di famiglia

L’Atelier Pieralisi si caratterizza per un buon rapporto qualità-prezzo, e realizza dagli anni ‘60  abiti  da sposa sartoriali con  tessuti esclusivamente made in Italy, per un pubblico molto esigente che ama il bello e la qualità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Noi Pieralisi,  da mia nonna Teodolinda a mia madre Miryam e  da 29 anni io, siamo contente di realizzare i desideri delle clienti non facendo spendere loro delle cifre troppo alte – conclude Laura Pieralisi –  le vogliamo vedere felici non solo dell’abito, ma anche del prezzo. Inoltre io come esperta e coach di bon ton e design, curo personalmente il look della sposa, dai consigli trucco ed acconciatura, al portamento fino al cerimoniale, un aiuto concreto per rendere perfetto ogni momento”.

In un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, l’atelier Pieralisi ha pensato anche ad una formula di risparmio per chi partecipa alla Fiera.

“Partecipando alle nostre sfilate, venendo in fiera e venendoci a trovare al nostro stand – afferma Laura Biagiotti Pieralisi – le visitatrici potranno ritirare un assegno da usare al momento dell’acquisto dell’abito, che permetterà loro di ottenere uno sconto di 500 euro su l’acquisto di un abito da sposa, con la spesa minima di 3.000 euro”.

Panorama Sposi

Web magazine sul mondo del wedding. mail: info@panoramasposi.it

Vieni a trovarci anche su: