Matrimonio italo-scozzese: le nozze di Emma e Marco

Per la rubrica Real Wedding vi presentiamo Emma e Marco: lei scozzese, lui italiano espatriato in Scozia, hanno deciso di tornare alle origini e sposarsi in Italia, per un bellissimo matrimonio italo-scozzese all’insegna delle tradizioni.

Matrimonio italo-scozzese, Emma e Marco
Matrimonio italo-scozzese, Emma e Marco

Noi siamo Marco ed Emma. Io sono scozzese mentre Marco è nato in Scozia ma è di origine italiana da parte di tutti e due i genitori.

Qui in Scozia, precisamente a Dundee, abbiamo una gelateria/ristorante molto famoso chiamata “Visocchi’s“. È stato aperto nel 1954 dai nonni di Marco dopo essere emigrati dall’Italia.

In seguito è stato affidato al loro figlio Marco (nome che poi è stato dato anche a mio marito): in quel periodo, a San Donato Val di Comino (FR), ha incontrato sua moglie Antonia e lì sono convolati a nozze nel 1985.

Da quel matrimonio sono nati due figli, mio marito Marco e Roberto.

Io invece sono Emma, un’insegnante di Francese ed Italiano nella scuola secondaria scozzese.

Ho sempre amato l’Italia, in particolare la Ciociaria (dove ha origine la famiglia di mio marito) e questo mi ha spinto ad imparare l’italiano all’università.

Noi ci siamo incontrati dieci anni fa quando io avevo solo 17 anni mentre lui 21.

La sua proposta di matrimonio è stata davvero speciale.

Era Natale, avevo appena finito di scartare tutti i regali quando Marco mi ha detto che ne mancava uno e mi ha consegnato un piccolo regalo, avvolto in una carta natalizia.

Aprendo il regalo ho visto che c’era una scatola con la scritta Cartier e dentro c’era l’anello di fidanzamento, il più bello mai visto in assoluto!

Matrimonio italo-scozzese: la scelta dei dettagli

Abbiamo scelto di sposarci a San Donato per diversi motivi: molti parenti parenti di Marco vivono lì, perché è la chiesa dove si sono sposati i genitori di Marco, ma soprattutto perché fin da subito è piaciuta a noi due.

Abbiamo scelto come mese ottobre perché la temperatura è perfetta in quel periodo, sopratutto per i parenti soczzesi – né troppo caldo né troppo freddo.

Noi andiamo a San Donato ogni anno per stare un po’ con la famiglia di Marco e di solito andiamo nel periodo di agosto quando ci sono le varie feste principali, ma sapendo che in quel periodo è davvero caldo abbiamo optato per ottobre.

Abbiamo sempre avuto le idee chiare sulla chiesa sia perché era il Santuario dove si sono sposati i genitori di Marco ma anche perché è un posto davvero incantevole, molto pittoresca e collocata in cima al paese, dove si può ammirare tutta la Valle di Comino ed è immersa nella natura.

Ci è sempre piaciuto molto l’Hotel Golf Le Grotte (San Donato – Fr) per il cibo e per la location e, fin da subito, abbiamo pensato di svolgere lì il nostro ricevimento.

Sapevamo che Nadia Cucchi e la sua famiglia erano esperti nel settore “matrimonio”.

L’organizzazione del matrimonio a distanza

Conosciamo Nadia e le abbiamo chiesto di essere la nostra Wedding Planner. Senza di lei non avremmo mai potuto pianificare il nostro matrimonio a causa della distanza.

È stata incredibile. Tramite WhatsApp inviavamo le nostre idee e quello che più poteva piacerci tra fiori, musica, colori, cibo… tutto insomma!

Poi l’abbiamo incontrata durante l’estate, due mesi prima del matrimonio, per finalizzare il tutto e scegliere le bomboniere ed i confetti.

Nadia e la famiglia Cucchi hanno reso tutto così facile per noi e hanno realizzato in pieno i nostri sogni e saremo per sempre grati a loro di tutto ciò.

Tutti gli ospiti scozzesi hanno soggiornato all’Hotel Le Grotte e la famiglia Cucchi ci ha trattato come persone di famiglia.

Abbiamo optato per una tema autunnale. Inoltre, amo le cose sfavillanti e scintillanti e sul mio vestito da sposa non potevano mancare i cristalli Swarovski.

Dunque, per unire l’autunno alla mia passione per le cose scintillanti, abbiamo scelto i vestiti coi lustrini per le nostre quattro damigelle con un colore autunnale – oro/rosa antico, trovati su Asos.

Volevamo un matrimonio tipico italiano con la cucina tradizionale ciociara. Il pranzo di nozze all’Hotel Le Grotte, di 10 portate, è stato un fuoriclasse.

Per i fiori ho scelto delle peonie e rose bianche e rosa antico. La nostra fiorista, Laura Romanelli di Petali di Borgo (Alvito, Fr) ha fatto un ottimo lavoro.

Il trucco l’ho fatto da sola e i miei capelli e quelli delle damigelle erano fatti da Gina Cence e sua figlia.

La scelta dell’abito da sposa

Ho visto il mio abito da sposa sulla vetrina del negozio in Scozia e ho capito subito che quello era il mio, della collezione “Heritage” di Balbier Wyatt.

Quando l’ho provato mi sentivo come una principessa, era proprio il mio stile.

Mi sentivo leggera come una piuma, perfetto per ballare tutta la notte.

Ho scelto un velo con le croci di Swarovski e un diadema.

Marco, invece, ha preso il suo abito in Italia, precisamente a Sora da Osvaldo Tatangelo – era bellissimo. La sua fede l’abbiamo comprato ad Orizzonti Vicini ad Atina (Fr).

Io e Marco siamo andati a lezione di ballo qui in Scozia per l’ingresso degli sposi, un valzer viennese, con la canzone “A thousand years” di Christina Perri.

Le sorprese e le emozioni del grande giorno

La notte prima del matrimonio, il nonno di Marco (ha portato il suo vino al matrimonio per degustarlo durante il pranzo nuziale) e la sua famiglia hanno organizzato per noi una festa a sorpresa.

Hanno invitato tutti gli ospiti che venivano dalla Scozia e tutta la famiglia di Marco: c’era così tanto cibo e la musica tradizionale per la nostra serenata.

È stata una bellissima sorpresa che non dimenticheremo mai.

Il giorno del matrimonio italo-scozzese, invece, gli ospiti Italiani hanno amato l’abbigliamento tradizionale della Scozia, il kilt che mio padre ha indossato.

È stato un giorno carico di emozioni ed ha oltrepassato le nostre aspettative. Non avremmo mai potuto immaginare una giornata così perfetta.

matrimonio

Tutti hanno detto che è stato il miglior matrimonio a cui hanno partecipato.

È stato bellissimo vedere le due famiglie da un lato italiano e dall’altro scozzese, unite insieme per festeggiare il nostro giorno speciale.

Ora possiamo goderci le bellissime foto e il video che ha realizzato per noi Paolo Ferrera e Mattia Mark.

Grazie a loro possiamo ammirare il nostro giorno per il resto della nostra vita.

matrimonio italo-scozzese
Matrimonio italo-scozzese

Credits

Fotografia: Paolo Ferrera
Location e wedding planner: Hotel Golf Le Grotte
Allestimenti floreali: Petali di Borgo
Abito da sposo: Osvaldo Tatangelo
Elisa Cornelli

Senior fashion editor

elisa.cornelli@panoramasposi.it

Vieni a trovarci anche su: