Green e originali, papillon per il matrimonio

Creativi, green e tutti pezzi unici.

Resine e legno diventano accessori moda sostenibili nelle creazioni di Botai, i papillon realizzati da Stefano Grasso, designer campano di Ariano Irpino in provincia di Avellino.

Un’idea diversa dal solito, ideale anche per gli sposi che amano dare un tocco di personalità e originalità al proprio look.

Anche nel giorno del sì, magari coordinandoli con i papillon dei testimoni.

Interamente fatti a mano, partendo da materiale naturale e di recupero, come legno e resine, vinili e stoffe, tutti dipinti con colori naturali, questi insoliti accessori sono stati recentemente premiati nell’edizione 2020 del contest #roadtogreen, la competizione annuale per i creativi green bandita dall’associazione per la sostenibilità ambientale Road to green 2020, in collaborazione con l’Accademia del Lusso di Roma, la scuola di alta formazione nel settore della moda, del design e del luxury.

In casa Botai, tutto viene realizzato nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale e a basso impatto, trasformando materiali che sarebbero stati gettati via o che sembravano di poco valore in accessori di tendenza, che non passano certo inosservati.

Stefano Grasso, fondatore del brand Botai, nel giorno della premiazione del contest #roadtogreen

Con Botai ho reinterpretato il tradizionale papillon, creati con materiali inusuali, tutti realizzati artigianalmente a mano, rispettando l’ambiente. Proprio per queste particolari caratteristiche, sono tutti dei pezzi unici e irripetibili. – Ha dichiarato Stefano Grasso in occasione della premiazione del contest #roadtogreen – Faccio tutto questo per hobby, ma con tanta passione da ormai 5 anni, creando sempre cose nuove. Credo sia possibile essere creativi e rispettare l’ambiente“.

Un’idea per l’outfit dello sposo che, dunque, non è solo una scelta di stile, ma anche un gesto di rispetto nei confronti dell’ambiente.

Photo credit: Erica Paris

Alessia Piccioni

Lifestyle

redazione@panoramasposi.it

SEGUICI SUI SOCIAL: