Partecipazioni matrimonio fai da te, annunciare le nozze con stile

Vintage, moderne, quadrate, a disco e perfino commestibili: le partecipazioni di matrimonio oggi sono diventate quasi delle mini opere d’arte, tanto belle quanto costose. Ma se si ha un budget con voci di spesa ben definite, ahimè, questi piccoli capolavori sono fonte di frustrazione, perché il vorrei ma non posso è sempre lì, dietro l’angolo.


E magari, miei cari sposini del futuro, vi ritrovate a rimandare o, peggio, fate una scelta affrettata, pur di risparmiare.

In fondo si tratta di carta che verrà cestinata, non è vero?

Niente di più sbagliato. Le partecipazioni non solo rappresentano la cartina tornasole di quello che sarà lo stile e il tema del vostro matrimonio, ma sono un modo per essere ricordati in futuro dai vostri ospiti.

Partecipazioni per matrimonio fai da te
Partecipazioni per matrimonio fai da te

Non è affatto vero che gli inviti finiranno cestinati. Se un invito è particolare, personalizzato e un po’ fuori dal solito schema, allora sì che resterà con i nostri ospiti fino e oltre il giorno del matrimonio.

Ma questa bella prospettiva, questo bel pensiero, però si scontra con la triste realtà dei numeri: una partecipazione elaborata con fiocchi, nastri, carta pizzo e quant’altro, può costare fino a sei euro ciascuna se ci si rivolge ai professionisti. Una cifra che moltiplicata per i nuclei familiari degli invitati diventa una somma non indifferente.

E allora che fare? Rinunciare  ai vostri sogni?

Mai!

Le alternative delle partecipazioni fai da te, con risultati scenografici e gratificanti ci sono e vanno oltre il diy. E se volete sbrigliare l’intricata matassa della faccenda inviti belli-low cost possibile, seguitemi fino in fondo.

Vi dimostrerò non solo che è possibile risparmiare senza rinunciare ad un tocco originale, ma anche come il far da sé non sempre coincide con low cost e che il risparmio può essere raggiunto percorrendo altre vie.

Quando il fai da te non aiuta a risparmiare

Vero è che davanti a cifre esorbitanti e sogni quasi irraggiungibili, la prima alternativa che ci balena in mente per personalizzare e risparmiare sui nostri inviti è un bel fai da te.

In fondo, si compra la carta che si vuole, si sceglie il nastro, si taglio di là e si incolla di qua e il gioco è fatto.

Semplice e economico, direste voi.

Dipende, controribatterei io.

Credetemi, non è così rose e fiori come sembra. E neanche tanto low cost.

Io ci sono passata e so quello che dico.

Qualunque sia lo stile e il tema del vostro matrimonio e il vostro grado di pazienza e coraggio, dovete sempre verificare alcune condizioni imprescindibili per l’ottima riuscita del vostro lavoro.

Aspetti pratici: nervi saldi e organizzazione.

Innanzitutto bisogna appurare quanti sono gli invitati e quindi stabilire la mole di lavoro.

partecipazioni matrimonio fai da te
Partecipazioni matrimonio fai da te, la scelta dei materiali

Incollare fiocchetti e perline su un cartoncino può essere piacevole e entusiasmante per i primi dieci inviti, dopo diventa un catena di montaggio solitaria snervante.


Inoltre, considerato che tutto il cartaceo deve essere coordinato ai vari  segnaposto, segnatavolo e altro, moltiplicando il lavoro, fatevi aiutare dai vostri amici, madre, suocera o chiunque sia disponibile. Non fatelo mai da soli, perché il tempo è tiranno e le scadenze hanno un peso non indifferente  sull’equilibrio mentale di voi futuri sposi.

Poi, verificate sempre di avere le attrezzature per tagliare la carta, la pistola a caldo per  incollare e l’occorrente per goffrare in caso le vostre partecipazioni..

Il risultato finale delle partecipazioni fai da te deve essere perfetto e se si vogliono ottenere degli effetti particolari, occorrono un buon livello di manualità e, soprattutto, gli accessori giusti.

E infine, visto che nel fai da te si va per tentativi e prove più o meno ben riuscite, iniziate molto tempo prima della data di matrimonio, in modo da avere un margine di tempo ampio per correggere eventuali samples dei vostri lavori che non vi piacciono.

Gli aspetti economici delle partecipazioni matrimonio fai da te, calcoli su calcoli

Il fai da te, specialmente quello su carta per le partecipazioni e non solo, oggi  è diventato un business.

Lo Scrapbooking, se è vero che ha facilitato la strada anche ai più negati per creare lavori fantastici con la carta, d’altra parte ha  contribuito, come tutte le mode, all’aumento dei prezzi di oggetti indispensabili per la riuscita di queste piccole opere d’arte. E acquistarli solo per questa occasione non è conveniente per nulla, a maggior ragione se finiranno sul fondo di un cassetto.

E voi, miei cari futuri sposi, che volete personalizzare, ma anche risparmiare, dovete fermarvi un attimo prima di agire  e fare due calcoli.

Comprare carta o bigliettini, scoringboard, fustelle, timbri, nastrini, ceralacca e decorazioni varie può non essere più così tanto conveniente.

E se da un lato la somma fa il totale, sull’altro versante, dovete sempre tener presente che il tempo che impieghereste per le vostre creazioni ha un costo in termini di energia e stress.

Partecipazioni matrimonio fai da te, ne vale la pena?

La risposta, in questo caso, è: forse sì, forse no.

Mai come in nessun altro caso, consiglio di calcolare fino all’ultimo centesimo la convenienza o meno degli inviti fai da te.

Mi spiego meglio. 

Se siete degli accaniti del fai da te e avete già tutto l’occorrente, godete di una certa manualità, siete certi di avere qualcuno pronto ad aiutarvi e del tempo libero da impiegare, perché no?

Buttatevi pure a capofitto in questa splendida avventura delle partecipazioni matrimonio fai da te e vedrete che non ve ne pentirete.

Ma se tutte queste condizioni mancano e dovete acquistare oltre alle decorazioni, anche gli accessori di scrapbooking, io personalmente consiglio di lasciar perdere e di cercare vie alternative.

O meglio, fai da te sì, ma a patto che non ci si lasci risucchiare dal fantastico mondo dello scrapbooking e dai suoi costosi “accessori”…

Ritornate invece al fai da te di un tempo, quello genuino, in cui era la semplice fantasia  a creare dal nulla. Iniziate a pensare alle cose come se foste dei bambini, cioè senza filtri e con istinto. Ecco allora che dei semplici nastri possono diventare delle rose  o uno scampolo di stoffa puo’ trasformarsi in busta da lettera.

E perché non usare una vostra foto con uno sfondo che ricorda lo stile del matrimonio, magari in cui tenete in mano una grande cornice che indica  luogo e data dell’evento? Inserite la foto  in una busta decorata con un piccolo centrino e chiudilettera e il gioco è fatto. Una partecipazione a basso costo, personalissima e che nessuno vorrà buttare via.

Insomma iniziate a scrollarvi via di dosso ogni preconcetto e guardate tutto da un’altra prospettiva, senza necessariamente dover strafare e usare aggeggi strani per fare cose altamente difficili e laboriose.

Semplicità e creatività devono essere le vostre parole guida se decidete di darvi al fai da te per il vostro matrimonio con l’obiettivo di non sforare il limite di spesa.

Ma se proprio siete negati e non avete tempo per dedicarvi alla creazione dei vostri inviti, non perdete la speranza. Vedrete che esistono delle strade assolutamente percorribili che permettono di creare senza strafare, personalizzare senza trasformare.

E allora come riuscire a essere indimenticabili con un tocco di personalità senza rubare troppo al vostro budget e al vostro tempo?

Potrà sembrare freddo e sbrigativo, ma a volte un bell’acquisto su internet può veramente salvarci da un’impasse senza fine. Se davvero non sapete cosa scegliere perché con il vostro budget, la scelta si è drasticamente ridotta a due o tre modelli di inviti banali, provate a dare un occhio su internet.

Se avete fortuna e avete fiuto come dei veri wedding buyer, potreste trovare online degli inviti per nulla banali e con la possibilità di un minimo di personalizzazione.

Su alcuni siti come Vistaprint o Pixartprinting è possibile scegliere l’invito, inserire una foto o un’immagine, scegliere il carattere e scrivere quello che si vuole, come ad esempio una bella poesia en pendant con il tema scelto per il matrimonio. E il tutto a costi contenuti.

E se invece volete addentrarvi ancor di più nel fantastico mondo delle partecipazioni matrimonio fai da te e della personalizzazione, ma non troppo, potreste sempre scegliere la via del semi-fai da te.

Ordinare su internet l’invito e poi arricchirlo con fiocchi, centrini, pizzi o qual si voglia materiale, permette comunque di aggiungere quel tocco personale ad un freddo cartoncino arrivato via posta.

Insomma, le possibilità sono svariate e dipende tutto dalla vostra disponibilità e fantasia e dal carico di entusiasmo che vi portate dentro.

Perché, cari sposini del futuro, la verità è  che quello che conta di più siete voi e la vostra personalità che deve profondersi e fondersi con tutto quello che fate e farete per il vostro giorno speciale.

Il vostro tocco farà sempre la differenza, anche nelle partecipazioni fai da te.

Qualunque sia la vostra scelta operativa, slegate pure la fantasia, non abbiate paura di osare e non temete assolutamente il giudizio altrui.

Fate per voi stessi, non per gli altri. E soprattutto… muovetevi in tempo, perché le scadenze non hanno pietà e lo stress può giocare brutti scherzi.

Quindi: forza, coraggio e… tutti all’opera!

Stefania Boemi

nozze Fai da te e decor

diy@panoramasposi.it

Vieni a trovarci anche su: