Sassonia, viaggio di nozze in salsa tedesca

L’Europa, si sa, è ricchissima di sorprese quando si vuole organizzare un viaggio.

Quando si parla di viaggio di nozze, però, bisogna essere cauti e programmare bene la propria luna di miele da novelli sposi, vuoi per scegliere la meta adatta, e vuoi per rispondere alle esigenze di ciascuno.

Rimanendo nei confini del Vecchio Continente, potrebbe risultare interessante per una coppia a caccia della meta alternativa la Sassonia, elegante e naturalissima regione della Germania centro-orientale, al confine con Repubblica Ceca e Polonia.

La si associa generalmente a Dresda e Lipsia, le sue due città più grandi, ma la Sachsen – questo il suo nome tedesco – ha una storia antichissima che, pure, non coincide con la Sassonia storica, questa situata nel quadrante nord-occidentale del paese.

Una terra dalle ricchissime foreste e dai fiumi, come l’Elba, la Mulde e il Neiße, proprio al confine della Polonia, che riforniscono di acqua dolce queste zone, rendendole particolarmente adatte all’agricoltura e alle coltivazioni, soprattutto in termini di vigneti.

Romantica e affascinante, la Strada sassone del vino è uno dei percorsi turistici più interessanti di tutta la regione, un camminamento storico e “green” di circa 60 chilometri che mette in comunicazione Pirna e Meissen, passando per le località di Coswig, Diesbar-Seusslitz, Meissen, Radebeul e Weinböhla, senza dimenticare Dresda.

È infatti lei la capitale del Land sassone, città da mezzo milione di abitanti e dalla storia molto interessante, nella quale tristemente emerge il bombardamento del 1945 che, oltre a segnare una vera e propria carneficina, fu causa della distruzione di gran parte del suo patrimonio storico.

Vero simbolo della città è la Frauenkirche, edificio religioso di origine settecentesca, distrutto proprio durante la Seconda guerra mondiale e la cui costruzione è terminata solo nel 2005.

A pianta centrale e dal gusto barocco italiano, è un vero capolavoro di architettura classica, benché la sua realizzazione sia pienamente moderna.

Molto bella è anche Lipsia, una città fortemente legata alla memoria della Battaglia delle Nazioni che vide il tracollo di Napoleone.

A quello scontro militare è dedicato il Völkerschlachtdenkmal, un colossale monumento alto 91 metri e realizzato intorno al quale, con cadenza regolare, si tiene il curioso Wave Gotik Treffen, un festival musicale e culturale dedicato al genere “dark” e gotico.

Per chi vuole tuffarsi nel verde sassone, consigliatissima è una gita ai Monti Metalliferi, o Erzgebirge, zona ricca di giacimenti minerari sfruttati già dal Quattrocento che confina con la Repubblica Ceca, dove si trova la sua località più rappresentativa, Bozí Dar.

Un modo romantico di scoprire questa zona potrebbe essere anche quello di concedersi una crociera sull’Elba.

Ve ne sono molte, dai costi paragonabili a quello di un viaggio di buon livello, che permettono di visitare in 9-10 giorni alcune delle più belle città del Centro Europa, come Praga, la stessa Dresda, Meissen, Wittenberg, Magdeburgo e Spandau.

Romantica, curiosa e affascinante, la Sassonia si presta a un viaggio romantico e incredibile come solo il viaggio di nozze dovrebbe essere!

Panorama Sposi

Web magazine sul mondo del wedding. mail: info@panoramasposi.it

Vieni a trovarci anche su: