Istat: “Meno matrimoni tra i giovani in Italia”

nozze internazionali (10)

Secondo i dati dell’Istat i matrimoni sono in calo tra le nuove generazioni di italiani, chi si sposa lo fa dopo i 30 anni. Il Rapporto 2016 dell’istituto di statistica rileva, infatti, che l’istituto del matrimonio sembra in declino fra le generazioni più recenti (Generazione del millennio e Generazione di transizione).

La propensione a sposarsi la prima volta è in forte calo perché l’evento è posticipato verso età più mature: nel 2014 l’età media al primo matrimonio è arrivata a 34,3 anni per gli sposi e a 31,3 per le spose.

Particolarmente esplicativo è il caso delle donne che a 30 anni non hanno ancora lasciato la famiglia di origine – oltre 2,7 milioni, rappresentano più dei due terzi delle trentenni – cresciute di 48mila unità fra il 2008 e il 2014. Nel contempo sono diminuite di circa 41 mila unità le spose alle prime nozze tra 18 e 30 anni.

Intanto le nuove forme di famiglie sono più che raddoppiate: quelle unipersonali di giovani e adulti non vedovi rappresentano ormai l’8% della popolazione, mentre le libere
unioni sono più di 1 milione. In più della metà dei casi si tratta di convivenze – certifica l’istituto di statistica – tra partner celibi e nubili. Una novità è invece quella delle famiglie ricostituite, che ammonterebbero a più di 1 milione.

Panorama Sposi

Web magazine sul mondo del wedding. mail: info@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: