Addio al nubilato in spiaggia o nel locale “macchina del tempo”

Fregene e Marina di Ravenna. Dall’Adriatico al Tirreno, come regalare alla sposa una serata speciale

Una coroncina di fiori tra i capelli, un velo di pizzo e tanti palloncini colorati che volano in cielo all’ora dell’applauso al tramonto.

L’addio al nubilato in spiaggia è una sorta di rito, un omaggio al sole  che crea mistero e magia. Succede per esempio a Fregene, alle porte di Roma, al Singita Miracle beach.


Qui le coppie s’innamorano e si sposano, persino con bellissime cerimonie a piedi nudi sulla sabbia. Quale location migliore dunque per un magnifico addio al nubilato? Lo devono pensare a quanto pare in molte.

Singita Miracle Beach - il gong al tramonto
Singita Miracle Beach – il gong al tramonto

Le donne scelgono questo angolo sulla spiaggia del Villaggio dei Pescatori, abbellito con cuscini bianchi e letti a baldacchino , per salutare la vita da single. O per dare il benvenuto a un nuovo capitolo della loro vita, a seconda di come la si voglia intendere.

Il Singita Miracle beach si trova sia a Fregene, nella Perla del Tirreno, che a Marina di Ravenna.

Le caratteristiche dell’addio al nubilato in spiaggia sono identiche a seconda di dove lo si festeggi. Le feste vengono organizzate all’ora del tramonto.

Il saluto al sole è infatti il comune denominatore che lega le spiagge dell’Emilia Romagna a quella della costa laziale. Anche se visto l’interesse di molte altre località turistiche, verso questo tipo di originale celebrazione del tramonto, non è detto che presto l’applauso non venga esportato anche all’estero.

L’addio al nubilato in spiaggia sia a Fregene che a Marina di Ravenna viene organizzato dalle amiche della sposa, dalle sorelle e qualche volta persino dai futuri mariti.

addio al nubilato in spiaggia, Singita
Singita Miracle Beach – i letti a baldacchino

Alcune scelgono di riservare un grande telo adagiato sulla sabbia a pochi metri dal mare, molte altre il mastodontico letto a baldacchino con tanto di veli e spumante sul comodino.

Una volta arrivata la futura sposa in spiaggia, accolta da coccarde di fiori e lancio di petali, si partecipa al rituale dell’attesa del tramonto. Un momento magico. La spiaggia si riempie di fiaccole e di palloncini colorati. Il suono di un grande gong dà il via alla serata. Unica nel suo genere.

S Club - Tajine di Cous Cous Marocchino
S Club – Tajine di Cous Cous Marocchino

A Fregene, località sempre frequentata da attori e cantanti, l’addio al nubilato si festeggia in maniera originale anche in una sorta di “locale-macchina del tempo” il S club che si trova su via di Castellammare.

Il clima qui è decisamente più intimo, ma altrettanto suggestivo. Le future spose si incontrano con le amiche per una cenetta originale a base di pietanze ricercate o per un aperitivo.

Il piatto forte della serata sono gli oggetti. Un vero e proprio viaggio nei ricordi. Nel giardino esterno c’è per esempio il cavallino di una giostra francese dei primi del Novecento, ma ci sono anche il banco della scuola di Forlì dove Mimma e Antonio si sono conosciuti. Mimma e Antonio ora sono anziani, ma stanno ancora insieme, a Fregene ci vanno in vacanza.

S Club - la cassa di un agente segreto
S Club – la cassa di un agente segreto

Curiosa anche la valigia di un agente segreto fine anni ’40 come lo sono le casse utilizzate per trasportare le pellicole dei registi famosi che d’estate venivano a girare le scene dei film a Fregene.

Stesso identico stile, altri oggetti e altre storie, anche per il S club di Marina di Ravenna. Qui festeggiare l’ultimo giorno da single è qualcosa di diverso da una semplice festa in discoteca.

E’ un modo per accogliere il futuro brindando tra i ricordi. Molte lo considerano un rituale quasi catartico, una sorta di “portafortuna”.

PaesiOnLine

Viaggi di nozze

pol@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: