Seui: dal blog al viaggio di nozze alternativo negli Stati Uniti

Serena, per gli amici Seui, blogger di Sugar Bride Blog, un blog dedicato a matrimoni e sposine originali e fuori dagli schemi, ci racconta il suo viaggio di nozze alternativo vissuto tra California, Nevada e Arizona. Come tutto ciò che la riguarda, però, non sarà un viaggio convenzionale perché Seui ha deciso di raccontarci le tappe inaspettate che questo viaggio ha riservato a lei e suo marito, in un percorso fuori dal comune e dai tracciati turistici canonici. 

La passione per i viaggi me l’hanno trasmessa i miei genitori e io l’ho trasmessa a mio marito quando ancora eravamo solo fidanzati. Così, per la nostra luna di miele, abbiamo scelto un super viaggio on the road nel west side degli Stati Uniti.

Come tutti i viaggi che si rispettino ciò che più ci rimarrà nel cure saranno quei posti trovati un po’ per caso lungo la strada o durante le ricerche sul web mentre si cercano informazioni sulle tipiche attrazioni più turistiche che, però, non si può fare a meno di visitare. Così, anziché raccontarvi di quanto fosse maestoso il Gran Canyon, di quanto sia luccicosa Las Vegas e di tutte quelle cose che tutti sanno, ho deciso di parlarvi di tutte le sorprese che questo viaggio e queste terre ci hanno saputo regalare, nella speranza di essere d’aiuto a chi come noi ha scelto di toccare le nostre stesse tappe per il loro viaggio di nozze o per una semplice vacanza!
Pronti a partire virtualmente?

La città fantasma di Bodie
A nord di Mono Lake troverete una strada sterrata diretta verso l’apparente nulla. Non fatevi spaventare e proseguite fino alla fine della strada e come per incanto davanti a voi apparirà la città fantasma di Bodie. Una tipica cittadina del Far West che viveva grazie alla vicina miniera d’oro, ma verso i primi decenni del ‘900 venne abbandonata; ora ne sopravvive solo il 10% ma si può passeggiare tra le strada del “centro” e vedere i vecchi edifici ancora intatti. Un paio di ore a gironzolare bastano e meritano! Vedrete la casa dello sceriffo, i saloon e i vecchi negozi con dentro ancora tutti i prodotti un tempo in vendita.

Bodie - the ghost town
Bodie – the ghost town
Serena e Denny a Bodie
Serena e Denny a Bodie

Il Neon Boneyard Museum a Las Vegas.
Las Vegas è un immenso parco giochi per adulti dove già solo una passeggiata lungo la Strip vi porterà via un giorno (caldo estivo permettendo), ma se riuscite a ritagliare un’oretta di tempo al museo all’aperto delle vecchie insegne ne rimarrete comunque soddisfatti. Se sarete a Las Vegas in estate vi consiglio vivamente il primo turno del mattino alle 9 oppure il tour notturno dove vedrete le insegne accese o illuminate. Si può comodamente prenotare la propria visita direttamente dal sito. Un giro nello spirito della Vegas degli anni 60/70. d’altronde Las Vegas non sarebbe quella che è oggi senza le sue insegne al neon e non si può andar via senza aver visto le luci che hanno fatto la storia della città.

Museo dei neon a Las Vegas
Museo dei neon a Las Vegas
Museo dei Neon a Las Vegas
Museo dei Neon a Las Vegas

La vecchia pompa di benzina sulla Route 66.
La History Route 66 è piena di sorprese lungo il cammino, ma la più bella, senza dubbio, è la vecchia stazione di servizio che si incontra lungo la strada da Las Vegas verso il Gran Canyon. Al 11255 Hwy 66 in Arizona troverete questo piccolo cimitero di auto, vecchie pompe di benzina e insegne della Route che vi faranno respirare il vero spirito dei viaggiatori che da Nord si avventuravano verso l’assolata California. Sul soffitto le targhe dei viaggiatori che hanno voluto lasciare il loro segno e vari souvenir in questo piccolo mausoleo che vale assolutamente la pena di vedere!! Noi l’abbiamo trovato per caso e passando davanti io nemmeno l’avevo notato, ma mio marito, appassionato di auto, ha inchiodato e fatto inversione per andare a vedere questo piccolo gioiellino in mezzo al nulla.

Denny tra le vecchie pompe di benzina
Denny tra le vecchie pompe di benzina
Vecchie insegne e cartelli lungo la Route 66
Vecchie insegne e cartelli lungo la Route 66

Il paradiso nascosto a Topanga
Se viaggiate in coppia dovete fare ASSOLUTAMENTE una sosta di 2 notti nella meravigliosa casa a tema pirati che ho scovato sul sito airbnb.com.
Questa meraviglia casa ospita solo due persone, è immersa nel verde, ma ciò che la rende davvero speciale è la cura di ogni minimo dettaglio. Vasche idromassaggio, divani all’aria aperta, scale di conchiglie e la sera diventa MAGICA!! Le luci proiettano un mare di lucine verdi sulla folta vegetazione e vi riempirà il cuore di stupore e meraviglia. Il proprietario è un appassionato di vintage e colleziona oggetti cinematografici tanto che, esplorando la sua proprietà, troverete una maschera indiana usata nel film Balla coi Lupi e l’ancora della Perla Nera dal primo film Pirati dei Caraibi.

Paradiso privato a Topanga
Paradiso privato a Topanga
Topanga
Topanga

Ci sarebbero tantissime altre cose da raccontare di questo stupendo viaggio, ma queste chicche in particolare volevo condividerle con voi con la speranza che possano esservi utili nel programmare il vostro viaggio.

Non mi resta che augurarvi buon viaggio!

Seui B.

Elisa Cornelli

Senior fashion editor

elisa.cornelli@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: