Centrotavola boho-chic fai da te facile e originale

Matrimonio in stile boho-chic: se non amate i troppi formalismi e siete alla ricerca di uno stile un po’ più rilassato, a metà strada fra il gipsy e l’hippie, ecco lo  stile che fa per voi.

Matrimonio boho chic

Il boho-chic, infatti, vuole allo stesso tempo elementi semplici un po’ country  e colori tenui, ma nella versione più pura e “integralista” vuole anche accenni colorati, dettagli  argento e oro un po’ gitani.

Lampadine appese qua e là, vasetti assolutamente decorati hand-made, vecchie latte, decorazioni boho-chiccentrini, statuette ritrovate nella soffitta della nonna la faranno da padrona nell’allestimento generale.

Piatti, bicchieri e perfino sedie povranno essere diversi proprio per ricreare quell’atmosfera rilassata come se si fosse organizzato un matrimonio in casa e in cui tutti contribuiscano con qualcosa.

Il tutto, poi, dovrà essere mescolato e sapientemente calibrato creando  un’atmosfera quasi surreale, in cui  gli invitati, accomodati su tappetoni persiani e soffici cuscini bianchi, si sentiranno un po’ fuori dal mondo e un po’ come a casa loro, scordandosi per un po’ le troppe rigidità che fanno parte del quotidiano.

Ma c’è di più!

Centrotavola boho chicChi sceglie questo stile, non solo avrà un matrimonio particolarissimo e originale, ma potrà anche risparmiare una bella fetta di budget!

Non è una novità che  lo stile boho-chic si basi sul diy per antonomasia e sui fiori semplici, di campo, escludendo a priori fiori più costosi come orchidee, rose e calle, assolutamente vietate in questo stile.

E allora, perché non cimentarsi nella creazione di un centrotavola boho-chic totalmente hand-made?

Credetemi, non c’è niente di più semplice!

In questo tutorial vi mostrerò come sia facile e divertente ricreare un centrotavola

boho-chic che va oltre gli schemi tradizionali creando un sorprendente effetto “wow”.

Ma procediamo con ordine e calma.

Fai da te centrotavola boho chic

Ecco tutto quello che vi serve:

  • due basi di troncho di legno oppure in alternativa molto low cost, sottopentole rotonde in sughero dell’Ikea;
  • muschio decorativo quanto basta;
  • vasetti e bottigliette da casa da decorare;
  • nastro in pizzo;
  • rafia o spago ;
  • nastro in juta e pizzo;
  • centrini della nonna;
  • due libri antichi, ne trovate tanti nei mercatini dell’usato;
  • portacandela in vetro trasparente ;
  • candele profumate;
  • fiori di campo.

Centrotavola boho-chic: ecco come fare

Per ricreare un centrotavola boho-chic che strizzi l’occhiolino al natural-chic bastano pochi semplici passaggi.

Prima di tutto, decorate il vasetto tagliando  quanto basta il nastro in juta  e incollandolo al centro.

Decorate con un nastrino anche il collo del vasetto in modo da non lasciare nulla al caso.

Potete anche seguire

Ricordate si tratta di hand-made e  fusione di elementi diversi, ma mai casuale.

Procedete allo stesso modo per la bottiglietta seguendo il  relativo tutorial che vi avevamo mostrato in un altro articolo.

In più, a decorazione finita, applicherete un tag con il numero  o nome del tavolo.

Adesso passate alla base del vostro centrotavola.

Ricoprite le due basi di sughero con il muschio e incollatelo.

Predisponete due libri  con le storie e i romanzi che vi stanno più a cuore, adagiate un centrino e su di esso le basi di sughero con il muschio.

Riempite con il muschio anche il portacandele in vetro trasparente dentro il quale andrà adagiata una candelina decorativa.

Tutto inizia a prendere forma.

Centrotavola boho-chic

Non vi resta che posizionare come meglio credete gli oggetti che avete scelto per decorare il vostro centrotavola e inserire i fiori che avete scelto.

Ecco il vostro centrotavola boho-chic che sconfina dal perimetro della solita composizione per estendersi  oltre i tradizionali confini senza essere mai ingombrante e  invadente.

Adesso chiudete gli occhi e proiettatelo in un giardino o un bosco :

boho chic fai da te

A questo prima disposizione basic, potrete aggiungere, se volete e se vi piace, anche piccole statuette in ceramica, mini portacandele in oro o argento, dando così un tocco più personale e gipsy oppure potete semplicemente potete  i vasetti, sostituendoli con altri colorati.

boho chic

E se avete scelto il tavolo imperiale?

Ottima scelta per questo stile!

Il tavolo imperiale, però, a differenza dei classici rotondi, va pensato e allestito in maniera diversa, perchè il rischio “effetto scampagnata con amici” è sempre dietro l’angolo.

Quello che io vi consiglio è di creare movimento visivo, alternando allestimenti alti con centrotavola bassi.

Un candelabro alto e un vasetto accanto con fiori semplici andrebbe seguito da un centrotavola basso e via dicendo.

Ricordate: mai e poi mai allestire il tavolo imperiale solo con centrotavola bassi!

Unica eccezione potrebbe essere quella di prevedere una sorta di “cordone” di fiori da una parte all’altra, ma questa soluzione non è affatto low cost.

Quindi, future sposine attente al portafoglio e allo stile, ricordate queste poche semplici regole: alternare il basso all’alto e variare decorazioni per creare quell’effetto di mise en place famigliare solo apparentemente confusa.

Consigli per un matrimonio boho-chic perfetto.

Lo stile boho-chic è tanto affascinate quanto complicato da realizzare.

Dovrete sempre ricordare che non bastano le lucine appese e quattro bandierine per ricreare questo stile.

Stile boho-chic
Uno  stile boho-chic poco..boho, in cui si percepisce poco l’atmosfera hippy, nonostante bandierine e tronchetti sui tavoli.

Tutto, ogni singolo dettaglio, deve rimandare allo stile hippy e deve dare l’idea di poco formalismo e di tanta libertà.

Dalla mise en place dei tavoli rigorosamente  solo con runner in pizzo o juta e tavoli in legno senza tovagliato, ai fiori semplici e di campagna, tralasciando il girasole che fa tanto country.

Dagli abiti degli sposi- senza luccicchii e fronzoli- all’acconciatura della sposa- ribelle, magari con una coroncina di fiori in testa,  assolutamente molto naturale.

E per finire, la location, sia essa un giardino o bosco, purchè all’aperto per  un effetto davvero totalmente hippy chic.

Non è facile.

Saper dosare diversi ingredienti è un’arte, ma con un po’ di studio e di applicazione ce la farete.

Quindi, sgomberate la mente da ogni pensiero, concentratevi e… tutti all’opera!

Stefania Boemi

nozze Fai da te e decor

diy@panoramasposi.it

Vieni a trovarci anche su: