Matrimonio in Italia, perché tutti vogliono sposarsi nel Bel Paese

matrimonio in italiaSi diffonde la moda del matrimonio in Italia e tanti stranieri vogliono sposarsi nel Bel Paese. Ogni volta che faccio ricerche su Internet per i miei clienti, mi imbatto in una lista senza fine di siti concernenti i matrimoni in Italia: da Dream Italian Weddings a My Italian Wedding a Italian Wedding in Wonderland (che è il mio sito!)  e potrei continuare all’infinito, a dimostrazione che l’Italia ha una attrattiva per i matrimoni da sogno e, da italiana, non posso che essere contenta per questo.

L’Italia è probabilmente vista come una cornice ideale per un matrimonio perché molte celebrità hanno reso i matrimoni celebrati in Italia e l’Italia stessa molto popolari su riviste lette in tutto il mondo; il primo esempio che mi viene in mente è George Clooney che, acquistando Villa Oleandra ha regalato al lago di Como una grandissima campagna promozionale, tanto che non appena nomini il “lago di Como” molti americani vanno in solluchero.

Sono ancora convinta che Clooney avrebbe dovuto impalmare la sua bella Amal nella sua villa sul lago anziché a Venezia, come del resto dicevano le indiscrezioni circolate prima della cerimonia, ma non posso fargliene una colpa: Venezia è una città  meravigliosa ed unica al mondo, e le foto del matrimonio erano assolutamente splendide.

Ricordiamoci però che l’Italia dei matrimoni non è solo il lago di Como: c’è la Liguria  con le sue perle come Santa Margherita Ligure e Portofino, scelte da Rod Stewart e sua moglie Penny, che hanno detto si a Villa Durazzo ed hanno poi festeggiato a Villa Cervara a Portofino, così come hanno fatto il calciatore Wayne Rooney e sua moglie Coleen. Tornando indietro al 2006, ricordate il matrimonio di Tom Cruise e Katie Holmes  al Castello Odescalchi sul lago di Bracciano? Questa storica fortezza vicino a Roma è un’altra perla tra le bellezze italiane ed è il posto in cui Petra Ecclestone, figlia di Bernie, il patron della Formula 1, ha sposato il collezionista d’arte James Stunt, in una cerimonia che, come si è risaputo solo tempo dopo, è costata la bellezza di 12 milioni di sterline.

Molto più in sordina e riservati sono stati Justin Timberlake e Jessica Biel, sposatisi a Borgo Egnazia in Puglia, una splendida location sulla costa adriatica dell’Italia del Sud, nella regione soprannominata  “il tacco dello stivale”.

Anche se non sono una loro fan, non posso non includere nella lista delle celebrità Kim Kardashian e Kanye West, sposatisi al Forte di Belvedere a Firenze, ovviamente con l’intera cerimonia filmata per il reality show”Keeping up with the Kardashian”.

E non dimentichiamo il cantante americano John Legend che ha sposato la modella Chrissy Teigen a Villa Pizzo a Cernobbio; come vedete, torniamo sempre al lago di Como, dove tutto è cominciato, anche per me.

Non posso comunque dimenticare altre località fantastiche come Amalfi e la sua costiera, la Sicilia, la Sardegna e tante altre località che richiederebbero ore per avere la loro giusta menzione: l’Italia non sarà magari più un grande paese, ma la possibilità di scelta di fantastiche località in cui dirsi si è veramente senza fine.

Molte delle coppie che ho incontrato hanno deciso di sposarsi in Italia dopo una vacanza nel nostro paese o dopo che qualcuno ha parlato loro entusiasticamente del suo matrimonio italiano. Tra l’altro, le procedure per gli stranieri che intendono sposarsi in Italia sono abbastanza semplici e chiare e, visto che non sono eccessivamente costose, se questa è una esigenza dei futuri sposi, perché non prendere in considerazione l’idea?

Ovviamente, essendo io italiana, parlerò sempre bene e cercherò di pubblicizzare il mio Paese e sono così contenta che così tanti stranieri scelgano di sposarsi in Italia, con una possibilità di scelta di luoghi e località praticamente illimitata; io posso suggerire ai miei clienti molte possibili locations, ma credo che visitare di persona i luoghi sia essenziale per decidere dove e come, e potersi amare ancora di più  in un luogo che diventerà “Il Luogo” in cui dirsi si.

Il matrimonio di cui sto ora curando l’organizzazione sarà ancora una volta sulle rive del lago di Como e non vedo l’ora di osservare i miei clienti inglesi camminare su un lungo tappeto rosso, ammirando dall’alto le placide acque del lago nella luce del tramonto di un assolato giorno di file luglio.

Annalisa Longhi Collins

Miami - Brighton

usa@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: