Abito da sposa, consigli in base al fisico

abito da sposa modellaLa scelta dell’abito da sposa può essere un’impresa ardua dati i numerosi modelli e stili in circolazione. Le regole fondamentali da seguire in fondo sono solo tre.

La prima è sicuramente il budget, infatti se avete una cifra ben precisa per il vostro abito non vi resta che comunicarlo subito e l’atelier vi saprà indicare i modelli che rientrano nel vostro budget.

Seconda regola è quella di scegliere l’abito secondo il vostro gusto personale anche i consigli vanno chiesti con parsimonia. Ognuno può avere una propria opinione in argomento nozze, sull’abito da sposa, sul tema, dei colori e sugli accessori, ma non bisogna farsi influenzare dallo stile altrui: il matrimonio è un’occasione privata da condividere con le persone care, ma la protagonista della scelta dell’abito resta la sposa quindi è fondamentale che la scelta finale spetti a lei.

Terza ed ultima regola è quella di scegliere un abito che si adatti alle vostre forme per nasconderne i difetti ed enfatizzarne i pregi.

Esistono 5 tipologie di donne dai fisici diversi: a clessidra, a pera, triangolo invertito, a mela e a rettangolo. In base a questi ecco delle dritte per la scelta del vostro abito.donna-fisicità

Fisico a clessidra
Un corpo a clessidra o S è la tipologia più fortunata di donna, spalle e fianchi larghi e vitino da vespa, non importa se alta o bassa ciò che conta sono le sue proporzioni perfette. Chi vanta un fisico a clessidra può permettersi qualsiasi abito ma ci sono modelli che possono valorizzarla ancora di più come l’abito a sirena cioè un abito che fascia la figura e si apre all’altezza delle ginocchia formando una coda che ricorda appunto la coda di un pesce. Il punto forte di questo abito è sicuramente il girovita che ne valorizza la forma ad S. Tra gli altri abiti vi sono quelli aderenti oppure quelli a principessa, i tessuti vanno scelti in base alla data e quindi alla stagione preferita.

abito-a-sirena-dalla-schiena-nuda-blumarineFisico a pera
Spalle strette, seno piccolo o regolare, fianchi larghi: sono le caratteristiche della donna con il fisico a pera, cioè che si allarga via via verso la parte inferiore del corpo, come a formare un triangolo. Per riequilibrare questa figura, bisogna puntare l’attenzione sulla parte superiore e minimizzare quella inferiore. L’abito adatto è quello ampio per nasconderne i fianchi larghi, si può optare per un fiocco o dei ricami in modo da allargare otticamente le spalle. Da sconsigliare, invece lo scollo all’americana poiché tende ad evidenziare le spalle troppo strette. Dalla vita in giù l’abito deve essere ampio o svasato facendo attenzione a non scegliere un modello aderente poiché metterebbe in risalto il difetto dei fianchi larghi. Se si sceglie l’abito da sposa tenendo conto di questi suggerimenti, si riequilibra la figura, con il risultato di dimenticare la parte inferiore (che è di solito è quella che piace meno).Abito-da-sposa-per-spose-XL-piccoli-inserti-in-pizzo

Fisico a triangolo invertito
Contrariamente alla donna a pera, ha la parte superiore più ampia di quella inferiore. Spalle ampie, braccia tornite e fianchi stretti: non è raro che questo tipo di donna abbia il fisico da atleta o naturalmente muscoloso. Per enfatizzarne l’aspetto atletico di questa figura è consigliabile lo scollo all’americana che da risalto alle spalle. L’abito da sposa per questo tipo di fisico dovrà avere una linea pulita sottolineandone il girovita, ottimo quindi un abito a sirena oppure impero.

Abito-da-Sposa-Curvy-vintage-abito-corto-sposa-curvyFisico a mela
È quella dalla linea tondeggiante, a volte in sovrappeso, con braccia paffute e busto pieno. In questo caso bisogna valorizzare il seno, scegliendo un abito da sposa ben tagliato che la faccia sentire a suo agio. La donna dal fisico a mela tende a sembrare poco slanciata poiché è piena nella parte superiore, per questo motivo bisogna scegliere un abito che ne stringa il punto vita in modo da slanciare otticamente la figura. È preferibile optare per un abito a stile impero che evidenzi il seno nella sua pienezza, e nello stesso tempo allunghi la figura dal busto in giù. Per valorizzare il seno, occorrono ricami e pizzi applicati nelle parti più rotonde del busto e sotto le braccia con una scollatura ampia per dare ariosità al busto e slanciare il collo. La gonna svasata ad A, che scenda in modo leggero e morbido oppure a ruota.

Fisico a rettangolo
Alta o bassa, ha la vita della stessa larghezza di spalle e fianchi. Può essere mascolina oppure semplicemente magra, o ancora, muscolosa… ma con forme dritte, senza sinuosità e particolari rotondità. Da evitare gli abiti aderenti, poiché rischiano di esaltare l’assenza di forme penalizzando la magrezza, optando per quelli lineari a colonna, tunica o con gonna svasata. Per impreziosire il vestito, si può ricorrere alla scelta di accessori, che arricchiscano il tessuto, come un ricamo che segua le linea del corpo, focalizzandosi nei punti cruciali ciò riempirebbe una figura troppo smilza.

Infine, la scelta migliore è sicuramente quella di farsi consigliare da un esperto del settore come la propria wedding planner, una persona giusta che trasforma in nostri difetti in pregi ed i pregi in unicità, completandoci.

Marcella Eventi

Wedding Planner

weddingdiary@panoramasposi.it

No Comments Yet

Commenta

NEWSLETTER

Cliccando su ISCRIVITI autorizzi al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 196/2003 e dichiari di aver letto l'informativa privacy.

Vieni a trovarci anche su: